12.01.2018 h 10:49 commenti

Spaccata a colpi di tombino al centro estetico Chicco d'uva, i ladri se ne vanno con un computer e soldi

Malviventi in azione in via delle Fonti. La spaccata scoperta stamani, all'apertura. Il titolare: "Lavoro qui da venti anni, mai successo niente. Questa volta è toccato a me". Denuncia ai carabinieri
Spaccata a colpi di tombino al centro estetico Chicco d'uva, i ladri se ne vanno con un computer e soldi
Ancora una spaccata, l'ennesima. Questa volta a farne le spese è stato il centro estetico “Chicco d'uva” in via delle Fonti. Una delle vetrate è stata spaccata a colpi di tombino nella notte tra giovedì 11 e venerdì 12 gennaio. I malviventi sono fuggiti via con un computer portatile e con il fondo cassa, circa 220 euro. L'amara scoperta stamani, all'apertura.

“Sono stato avvisato da una delle mi collaboratrici – le parole del titolare, Dimitri Pugi – ecco il regalo che ci hanno fatto. Lavoro qui da venti anni e non è mai successo niente, purtroppo questa volta è toccato a me”. I ladri non sono entrati neppure dentro il negozio: una volta spaccata la vetrata, hanno allungato le mani ed hanno arraffato tutto il possibile. Il banco della cassa è sistemato proprio a ridosso della vetrina e, dunque, è stato un gioco da ragazzi. Malviventi alla ricerca, evidentemente, di qualche soldo facile visto che niente della merce in vendita – profumi di pregio, bracciali e collane di valore, sciarpe di marca – è stato toccato.

“Ci si resta molto male – le parole di Pugi – davvero non ho parole. Il vetro è spesso e non deve essere stato facile spaccarlo seppur con il tombino”. Nessuno avrebbe sentito rumori, tanto che il colpo è stato scoperto solo stamani, al momento dell'apertura. Il titolare ha presentato denuncia ai carabinieri.    
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.01.2018 h 10:49

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.