08.04.2021 h 14:35 commenti

Sostegno alle imprese, i cinema restano ancora esclusi nonostante siano chiusi da quasi un anno

I gestori hanno lavorato solo per un paio di mesi, nonostante si fossero attrezzati per il rispetto di tutti i protocolli anticontagio, e la riapertura è ancora lontana. Ossani (Eden) "Il Comune non ha mai aiutato il nostro settore"
Sostegno alle imprese, i cinema restano ancora esclusi nonostante siano chiusi da quasi un anno
Da quasi un anno, eccetto una pausa di pochi mesi, i cinema sono chiusi e Eros Ossani, proprietario della multisala Eden, chiede maggiore considerazione anche per il suo settore, visto che nel bando promosso dal Comune (leggi) le attività culturali e di spettacolo non rientrano. “Non abbiamo ricevuto nessun contributo da parte dell’ amministrazione comunale – spiega – a noi è impossibile anche fare l’asporto e quindi non abbiamo la possibilità di ricominciare a lavorare come invece succede per altri settori. Non è solo questione di sostegno economico, io ho pagato la tassa dei rifiuti per 2.500 euro con un’apertura di tre mesi in un anno, ma anche di rispetto verso una categoria che sta soffrendo al apri di altre, ma che forse ha meno voce”. Le sale cinematografiche, come i teatri, avrebbero potuto riaprire in zona gialla dalla fine di marzo, ma l’andamento dell’epidemia non lascia sperare un miglioramento a breve termine, e così i gestori sperano di poter ripartire con l’arrivo dell’ estate. “Questo – spiega Benedetta Squittieri assessore alle attività produttive – è un primo bando, siamo consapevoli che non riguarda tutti i settori, se ci saranno altre risorse cercheremo di includere anche chi è rimasto fuori.”
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  08.04.2021 h 14:35

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.