09.11.2017 h 10:02 commenti

Uomo di 35 anni ricoverato in Rianimazione al Santo Stefano. L'Asl: "Non si tratta di meningite"

L'allarme era scattato questa mattina: medici e sanitari del pronto soccorso hanno indossato le mascherine. Il paziente presentava sintomi sospetti, eseguiti gli accertamenti
Uomo di 35 anni ricoverato in Rianimazione al Santo Stefano. L'Asl: "Non si tratta di meningite"
Allarme, questa mattina, 9 novembre, al rptonto soccorso del Santo Stefano quando un uomo di 35 anni è stato ricoverato con febbre alta, forte mal di testa e una serie di sintomi che facevano sospettare una possibile infezione da meningococco. Il personale santiario ha subito applicato la procedura prevista, con medici e infermieri che hanno indossato le mascherine. Il 35enne è ricoverato in Rianimazione. Sono stati effettuati i prelievi per scongiurare il sospetto di meningite. E gli ulteriori accertamenti hanno dato un esito confortante, scongiurando la presenza di meningococco. L'Asl afferma, infatti, "che non ci sono casi di pazienti con infezioni meningee di qualsivoglia natura". le condiizoni del 35enne restano comunque serie.
Secondo quanto appreso l'uomo era stato vaccinato un paio di giorni fa proprio contro la meningite. Un vaccino che, però, garantisce la copertura a circa due settimane di distanza dalla somministrazione e quindi non sarebbe stato in grado di scongiurare una eventuale infezione.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.11.2017 h 10:02

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.