07.12.2018 h 16:14 commenti

Sorpreso con un carico di scarti tessili ma il giudice lo assolve: "Non è certo che volesse disfarsene"

Nel 2016 la polizia municipale denunciò il conducente di una monovolume su cui erano caricati 19 sacchi di scarti tessili. La difesa ha sostenuto che in realtà si trattava di sottoprodotti riutilizzabili e non di rifiuto
Sorpreso con un carico di scarti tessili ma il giudice lo assolve: "Non è certo che volesse disfarsene"
Fu denunciato per trasporto illecito di rifiuti dopo essere stato fermato alla guida di una monovolume su cui erano caricati 19 sacchi di ritagli di stoffa e similpelle. Oggi, venerdì 7 dicembre, il tribunale di Prato ha assolto l'imputato, un cinese. Il giudice Daniela Migliorati ha accolto la tesi sostenuta dall'avvocato difensore Alessandro Fantappiè secondo cui quei sacchi non erano pieni di rifiuti ma di sottoprodotti riutilizzabili e comunque poteva trattarsi di un trasporto occasionale per il quale non occorrerebbe l'autorizzazione. Una sentenza destinata a far discutere dopo quella di pochi giorni fa che ha respinto la richiesta di confisca dei beni avanzata dalla procura a carico di due famiglie rom (leggi). E destinata a far discutere anche perché il tema dei rifiuti e delle discariche abusive è uno dei più attuali in città dove non mancano le distese di sacchi neri pieni di ritagli di stoffe il cui smaltimento rappresenta un peso per le casse delle aziende.
Il cinese fu fermato dalla polizia municipale nel 2016. Il controllo si concluse con la confisca del veicolo e la denuncia per il trasporto dei sacchi ognuno dei quali conteneva 25 chili di scarti tessili. L'uomo non fu sorpreso ad abbandonare il carico ed è per questo che la difesa ha insistito sul fatto che in quei sacchi erano in realtà chiusi sottoprodotti da utilizzare in altre lavorazioni. Il pubblico ministero ha chiesto la condanna ad un mese di arresto. Richiesta che non è stata recepita dal giudice che ha anche ordinato il dissequestro del veicolo.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  07.12.2018 h 16:14

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.