12.10.2018 h 19:15 commenti

Sopralluogo dei consiglieri regionali M5S al carcere di Prato: “Tante criticità per agenti e detenuti. Occorre intervenire”

I pentastellati toscani hanno deciso di iniziare il loro tour nelle case circondariale della regione dalla Dogaia perchè ritenuta la situazione più grave come testimoniato anche dalle recenti aggressioni agli agenti in servizio
Sopralluogo dei consiglieri regionali M5S al carcere di Prato: “Tante criticità per agenti e detenuti. Occorre intervenire”
Visita oggi, 12 ottobre, dei consiglieri regionali M5S Andrea Quartini e Gabriele Bianchi al carcere di Prato. Si tratta della prima tappa di un tour negli istituti di pena, spiega una nota, voluto dagli esponenti 5 stelle per approfondire le condizioni di servizio e sicurezza in cui lavorano agenti di polizia penitenziaria e prendere nota delle eventuali criticità collegate alla permanenza dei detenuti. 
"La situazione che abbiamo riscontrato - spiegano Quartini e Bianchi - non è delle migliori. Vi è una forte carenza organica della polizia con un vuoto di circa 70 guardie rispetto alla dotazione ideale. Inoltre mancano 8 educatori e vi è un sostanzioso sovraffollamento tra le file dei detenuti. Chi lavora in carcere deve poter agire in piena sicurezza". Problemi sono stati rilevati anche per quel che riguarda la struttura in sé: "Le singole celle sono sprovviste di docce e questo provoca disagi sia ai detenuti che al personale - osservano ancora gli esponenti M5s -. In linea generale si deve agire anche nel recupero dei detenuti tramite un miglioramento dei percorsi che prevedono il graduale reinserimento nella società". Per Bianchi e Quartini, "questo deve però avvenire nella più assoluta sicurezza di chi si occupa di garantire il perfetto funzionamento del sistema carcerario, personale troppo spesso rimasto abbandonato a se stesso. Anche in questo senso la presenza di un esponente del Movimento ai vertici del ministero sarà sinonimo di garanzia ed efficienza".
 

Data della notizia:  12.10.2018 h 19:15

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.