07.10.2019 h 14:51 commenti

Sopralluogo all'abbazia di San Giusto al Pinone per accelerare i lavori di restauro

Sono stati fatti i lavori necessari per il consolidamento e la conservazione, ma il cantiere procede a rilento. Il sindaco Prestanti: "Abbiamo chiesto alla Sopraintendenza di accorciare i tempi per la riapertura"
Sopralluogo all'abbazia di San Giusto al Pinone per accelerare i lavori di restauro
Proseguono gli interventi di restauro dell’Abbazia di San Giusto al Pinone, uno degli edifici romanici più suggestivi della zona, sperso nei boschi di lecci e cerri del Montalbano, consacrato monumento nazionale nel 1979. La scorsa settimana si è svolto un importante sopralluogo alla presenza del sindaco Edoardo Prestanti , dell'assessore alla Cultura Stella Spinelli , del soprintendente per l’Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Firenze, Prato e Pistoia Andrea Pessina; e alcuni rappresentanti dell’associazione Amici di San Giusto.
Un incontro fortemente voluto dall’amministrazione comunale e dall’associazione, che si sono fatti parte dirigente nel coinvolgere la Soprintendenza al fine di favorire un’importante accelerazione dei lavori di manutenzione e di restauro dell’Abbazia.
 
“Ci sono stati dei ritardi, però alcuni importantissimi interventi sono già stati effettuati, lavori necessari per il consolidamento e la conservazione del manufatto – ha precisato il sindaco Prestanti -. Ci siamo lasciati con l'obiettivo di accelerare l'esecuzione dei lavori e di giungere il prima possibile alla riapertura dell’Abbazia monumentale, un patrimonio storico e artistico che appartiene a tutta la nostra comunità”.
 Il sopralluogo è stato anche l’occasione per fare il punto sull’attuale protocollo tra Soprintendenza, Comune e Associazione . "Abbiamo iniziato a parlare di una eventuale possibilità, da noi molto caldeggiata- ha sottolineato Prestanti - di arrivare alla redazione e alla successiva stipula di una convenzione per la gestione della struttura”.
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  07.10.2019 h 14:51

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.