11.01.2018 h 17:45 commenti

Soffitte e appartamento trasformati in dormitorio: scatta il sequestro della polizia municipale

Gli agenti hanno riscontrato sia il sovraffollamento sia la mancanza di misure di sicurezza: i panni erano stesi ad asciugare su un cavo elettrico e l'impianto era manomesso
Soffitte e appartamento trasformati in dormitorio: scatta il sequestro della polizia municipale
Due soffitte e un appartamento sono stati sequestrati dalla polizia municipale al termine di una duplice attività di controllo contro i dormitori e gli affittacemere abusivi. Attività intensificata dopo il rogo di via Marini divampato all'interno di abitazioni sovraffollate.
E' scattato oggi, 11 gennaio, il sequestro di due soffitte trasformate abusivamente in dormitori. Le due affittuarie sono state denunciate per gli abusi edilizi rilevati all'interno: in uno dei due sottotetti, in pessimo stato di manutenzione, tra sporcizia e muffa,  sono strati rinvenuti anche alcuni extacomunitari irregolari,  denunciati a piede libero per soggiorno illegale sul territorio italiano,  mentre l'affittuaria è stata denunciata anche per favoreggiamento della loro permanenza clandestina. Nel sopralluogo alle soffitte, prive delle altezze minime e dei parametri previsti per l'abitabilità, la polizia municipale ha rilevato la presenza di 15 camere da letto, realizzate attraverso pannelli in cartongesso, per un totale di 24 posti letto. Manomesso anche l'impianto elettrico, addirittura con biancheria umida stesa ad asciugare su un cavo attivo e una presa multipla a terra. Alcuni dei dormitori presentavano coibentazioni a soffitto in cartone, teli di stoffa e di plastica, tutto materiale altamente infiammabile.
In un piccolo appartamento al quinto piano di un condominio nuovo in una traversa di via Pistoiese, invece,  erano stati stipati 24 posti letto divisi in 12 strutture a castello sparse ovunque nei tre vani dell'abitazione. E' quanto hanno trovato sempre oggi gli agenti della Municipale nell'appartamento di proprietà di un italiano sessantenne residente a Firenze, affittato a un cinese di  51 anni.
Secondo i parametri indicati nel Regolamento di Polizia Urbana, una superficie pari a quella dell'appartamento in questione, 77 metri quadrati circa, potrebbe essere adeguata alla permanenza di sei persone. Gli agenti di piazza Macelli hanno proceduto ad elevare all'intestatario del contratto di locazione la relativa sanzione sottoponendo a sequestro amministrativo quanto utilizzato per ospitare gli occupanti. Sono in corso accertamenti sul proprietario.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.01.2018 h 17:45

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.