15.01.2014 h 18:07 commenti

Slitta il consiglio comunale straordinario dedicato alla sanità

L'appuntamento è stato spostato al 17 febbraio per l'impossibilità dell'assessore regionale Marroni a partecipare alla data già fissata per il 20 gennaio
Il consiglio comunale straordinario sulla sanità, in programma per lunedì 20 gennaio alle 15,30, è stato rinviato, a causa di sopraggiunti e improcrastinabili impegni dell’assessore regionale alla salute Luigi Marroni, a lunedì 17 febbraio alle 15,30.
"Ci auguriamo - afferma il presidente del consiglio comunale Andrea Amerini- che l'assessore Marroni non si sottragga, dopo settimane di mail e telefonate, ad un dibattito così importante sul quale la città di Prato è determinata ad avere delle risposte. Speriamo che l'aver procrastinato la seduta, così come richiesto dallo stesso assessore, non abbia creato ulteriori disagi a coloro che sarebbero dovuti intervenire su questo argomento così tanto dibattuto sulla stampa cittadina. La sfida, il confronto e il dibattito sulla situazione sanitaria cittadina non possono essere rimandati ulteriormente, e da parte nostra è stato fatto tutto il possibile per accelerare i tempi e organizzare la seduta straordinaria del consiglio. La conferenza dei capi gruppo non ha potuto far altro che prendere atto dell'obbligato diniego dell'assessore Marroni e del presidente Rossi, le cui presenze sono fondamentali, ma ci auguriamo vivamente che questa occasione mancata non diventi un autogol per la città che vive una serie di problematiche che necessitano assolutamente di essere trattate.
Non possiamo che sperare quindi - conclude il presidente Amerini - che la data del 17 febbraio, stabilita dall'assessore Marroni, venga rispettata e che non si profili un nuovo rinvio da parte della Regione Toscana. Prato ha bisogno di essere ascoltata e riconosciuta per il ruolo e i bisogni che ha in un momento così difficile".
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  15.01.2014 h 18:07

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier