13.02.2018 h 13:52 commenti

Si rifugia alle poste per sfuggire alle violenze del compagno che poi viene arrestato

E' successo ieri all'ufficio postale di Iolo. Protagonisti due pratesi di 34 e 43 anni. L'uomo aveva già precedenti penali anche per maltrattamenti alla compagna.
Si rifugia alle poste per sfuggire alle violenze del compagno che poi viene arrestato
Si è rifugiata nel vicino ufficio postale per sfuggire alle violenze del convivente, ma lui non si è fermato neanche di fronte agli impiegati e al personale sanitario inviato dal 118 che a stento lo hanno trattenuto. Ci ha pensato la polizia a mettere fine alla sua furia cieca e malata. Sono quindi scattate le manette in flagranza di reato per un 43enne pratese, pluripregiudicato per reati di varia natura e anche per maltrattamenti alla compagna, pratese di 34 anni. I fatti si sono svolti ieri, 12 febbraio, attorno alle 13 nell'ufficio postale di Iolo in via di Bellincione. L'uomo dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia. La compagna, che in passato aveva già denunciato le violenze subite, ha riportato ferite giudicate guaribili in 5 giorni. 
L'ennesimo brutto episodio che vede come vittima una donna, arriva alla vigilia dell'iniziativa che la Polizia di Stato organizza ogni anno in occasione di San Valentino per favorire l'emersione della violenza di genere. Domani, 14 febbraio, a partire dalle 10, la questura sarà in piazza Duomo con un gazebo per la campagna "Questo non è amore". Sarà presente perzonale specializzato sia per dare informazioni che per accogliere eventuali denunce grazie all'immediata vicinanza del posto di polizia Prato centro. All'iniziativa prenderanno parte gli studenti e gli insegnanti delle scuole superiori pratesi e gli operatori delle reti antiviolenza "Senza veli sulla lingua" (ore 10) e del centro La Nara (ore 11.30). 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.02.2018 h 13:52

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.