14.09.2020 h 11:17 commenti

Sgomberato il parcheggio sotterraneo della ex Coop. L'ingresso ora sarà blindato

L'intervento delle forze dell'ordine questa mattina nel sottosuolo diventato un dormitorio abusivo per sbandati e un luogo di spaccio. La proprietà chiuderà gli accessi in modo da impedire intrusioni da parte di estranei
Sgomberato il parcheggio sotterraneo della ex Coop. L'ingresso ora sarà blindato
Da oggi il parcheggio interrato dell'ex Coop in piazza San Marco non è più un dormitorio abusivo per sbandati. Questa mattina, 14 settembre, la polizia ha effettuato un blitz per liberare quegli spazi diventati ormai sinonimo di degrado e di spaccio di droga con la presenza quasi costante delle forze dell'ordine e molti problemi di ordine pubblico più volte denunciati dai residenti. Hanno partecipato alle operazioni anche la polizia municipale e i carabinieri. Non c'è stato bisogno di atti di forza perché al momento del controllo non era presente nessuno delle persone che in genere dormono in questa area che è privata.

Si è quindi potuto procedere con la pulizia degli spazi a partire dai giacigli improvvisati. Contemporaneamente la proprietà sta procedendo alla realizzazione di una chiusura degli accessi al parcheggio in modo che sia fruibile solo dai condomini del grande complesso che si trova ai piani superiori e in generale dagli automobilisti che ne hanno diritto. La "blindatura" dovrebbe essere fatta in modo tale da reggere ad altri tentativi di intrusione. 
Nei giorni scorsi il parcheggio interrato era stato oggetto di un sopralluogo organizzato da Fratelli d'Italia con il candidato alle regionali Gianni Cenni e il capogruppo consiliare Claudio Belgiorno che avevano sollecitato misure urgenti per porre fine ai problemi dei residenti e dei commercianti della zona.
Sullo sgombero di oggi, il consigliere comunale della Lega, Marco Curcio, ha presentato un'interrogazione a risposta scritta per sapere lo status di coloro che vivevano in quegli spazi 
e se siano state trovate alternative affinché"costoro non si limitino a spostarsi altrove, ripetendo il problema in un luogo semplicemente diverso, oppure se sia stato iniziato un percorso di emancipazione e promozione di sè, anche alla ricerca di un lavoro". In serata alcuni residenti hanno pubblicato i cumuli di immondizia e di materiale trovati all’interno. Impressionanti e ben distinguibili le tantissime bici trovate all’interno, probabile provento di furto.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.09.2020 h 11:17

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.