09.01.2021 h 11:30 commenti

Sequestrati dalla polizia 750 grammi di cocaina e 80mila euro a due incensurati

Lo stupefacente e il "tesoro" erano nascosti nell'officina e nell'abitazione di un carrozziere di Montemurlo. In manette due giovani di 26 e 28 anni: da almeno un anno gestivano un vasto giro di spaccio
Sequestrati dalla polizia 750 grammi di cocaina e 80mila euro a due incensurati
Quasi 750 grammi di cocaina e 80mila euro in contanti sono stati sequestrati dai poliziotti della Squadra Mobile a due giovani finora incensurati, arrestati con l'accusa di gestire un vasto giro di spaccio. E' questo il bilancio dell'operazione portata a termine dagli uomini dell'Antidroga, guidati dal dirigente della Mobile Alessandro Gallo e dall'ispettore Marco Fazzi, responsabile della sezione. In manette sono finiti un 26enne e un 28enne, entrambi di nazionalità marocchina, regolari in Italia e residenti il primo a Pistoia, il secondo a Montemurlo. Nessuno dei due finora aveva avuto guai con la giustizia. 
Da almeno due settimane i poliziotti dell'Antidroga li stavano tenendo d'occhio, con pedinamenti durante tutti i loro movimenti.  Il blitz è scattato nei giorni scorsi a Quarrata, quando una pattuglia in borghese ha fermato per un controllo l'auto sulla quale si trovava uno dei due stranieri. Quest'ultimo ha cercato di fuggire e ha opposto resistenza, ma alla fine è stato bloccato dagli agenti. La perquisizione dell'auto ha fatto emergere la presenza di alcune dosi di cocaina, mentre nella casa dell'uomo sono stati trovati 5.500 euro in contanti la cui provenienza non è stata giustificata. 
Gli accertamenti sui telefonini dell'uomo hanno permesso ai poliziotti di risalire a numerosi clienti, che hanno confermato come da oltre un anno si rifornissero di stupefacente proprio dal 26enne. A quel punto le indagini si sono concentrate sul secondo straniero, che era stato visto incontrarsi molte volte con il primo arrestato. L'uomo è proprietario di una carrozzeria a Montemurlo e proprio perquisendo questa sono state trovate 263 dosi di cocaina già pronte per lo smercio, oltre ad un ulteriore etto di sostanza stupefacente ancora da confezionare. Nell'abitazione del 28enne, poi, è stato trovato il grosso della droga e dei soldi: mezzo chilo di cocaina e 72mila euro in contanti, nascosti nel sottotetto.
Stamani l'arresto dei due spacciatori è stato convalidato, con la misura degli arresti domiciliari disposta per entrambi. Soddisfazione per l'importante operazione è stata espressa dal questore Giuseppe Cannizzaro.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato Montemurlo

Data della notizia:  09.01.2021 h 11:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.