15.05.2018 h 12:36 commenti

Sequestrata stireria tra Casale e Tobbiana: al lavoro anche due clandestini

Il titolare è stato denunciato e ha ricevuto sanzioni per quasi 10mila euro. Riscontrate nei locali gravi carenze igienico-sanitarie e il mancato rispetto delle norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro
Sequestrata stireria tra Casale e Tobbiana: al lavoro anche due clandestini
La squadra interforze coordinata dalla questura ha messo i sigilli ad una stireria cinese che si trova tra Casale e Tobbiana. Il controllo, effettuato ieri mattina 14 maggio, ha evidenziato la presenza di clandestini tra gli operai oltre a gravi carenze di natura igienico-sanitaria. Il titolare della ditta, un cinese di 46 anni, è stato denunciato per impiego e sfruttamento di manodopera irregolare e si è visto multare con sanzioni per quasi 10mila euro.
All'interno dell'azienda, al momento del controllo, c'erano nove persone, compreso il titolare. Due di queste, un 54enne e un 41enne cinesi, sono risultati essere privi di permesso di soggiorno e di fatto clandestini. Un'altro dei lavoratori, pur essendo regolare in Italia, era privo di qualsiasi contratto. Riscontrate anche violazioni alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  15.05.2018 h 12:36

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.