15.09.2021 h 14:59 commenti

Sequestrano e rapinano due massaggiatrici, in manette tre banditi

Le due donne sono state legate con del nastro adesivo e minacciate con una mannaia. Una volta libere hanno denunciato tutto ai carabinieri che in poco tempo hanno individuato e arrestato i responsabili
Sequestrano e rapinano due massaggiatrici, in manette tre banditi
Hanno sequestrato e rapinato due massaggiatrici cinesi a cui hanno portato via 6mila euro in contanti e 17mila yuan versati su un conto cinese, ma l'immediata denuncia e gli accertamenti dei carabinieri hanno permesso di chiudere velocemente il cerchio. A finire un manette tre rapinatori cinesi di 23, 30 e 47 anni, pregiudicati e disoccupati. Tutti e tre sono rinchiusi nel carcere della Dogaia, due su ordinanza di custodia emessa dal gip Francesco Pallini su richiesta del sostituto Valentina Cosci, uno in stato di fermo di polizia giudiziaria.
I fatti risalgono al 22 luglio scorso quando i tre sono entrati da clienti nel centro massaggi che le due connazionali, di 46 e 48 anni, avevano allestito abusivamente nella propria abitazione in via Filicaia. Una volta dentro le hanno immobilizzate con nastro adesivo e filo elettrico e sotto la minaccia di una mannaia si sono fatti consegnare il denaro. Rimaste sole, le due si sono liberate e hanno chiesto aiuto. Qui di seguito la foto delle gambe di una delle vittime segnate dal nastro adesivo.

Dimesse dall'ospedale con dieci giorni di prognosi, le due hanno deciso di raccontare tutto ai carabinieri nonostante la proverbiale chiusura della comunità cinese, su cui proabilmente i tre facevano conto per farla franca.
Le indagini, che si sono avvalse anche di immagini di videosorveglianza e di accertamenti bancari, hanno permesso di rintracciare velocemente due dei tre banditi, riconosciuti dalle vittime. Il terzo è stato trovato nell'abitazione di uno dei due quando lunedì mattina, 13 settembre, i carabinieri si sono presentati per eseguire le ordinanze di custodia in carcere. L'uomo era vestito esattamente come il giorno della rapina e aveva la valigia pronta. Particolare questo, che ha permesso ai carabinieri di sottoporlo a fermo. Tutti e tre dovranno rispondere di rapina in concorso aggravata dal sequestro di persona.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  15.09.2021 h 14:59

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.