10.09.2015 h 18:56 commenti

Scuola, il 15 settembre suona la prima campanella per ventimila alunni. In crescita anche gli stranieri

La popolazione scolastica cresce di quasi 200 unità. Gli stranieri sfiorano il 30% e in alcuni istituti addirittura il 70%. Il punto su mensa, trasporto, liste di attesa e interventi di edilizia scolastica
Scuola, il 15 settembre suona la prima campanella per ventimila alunni. In crescita anche gli stranieri
Il 15 settembre suonerà la campanella per ventimila alunni delle scuole dell'obbligo pratesi. La popolazione scolastica è cresciuta di circa 200 unità e questo comporterà l'attivazione di 8 classi in più, 5 alle elementari e 3 alle medie. Nel caso delle Puddu questo ha comportato un'eliminazione degli spazi dedicati all'attività fisica che dovrà quindi essere svolta fuori dalla scuola in un luogo privato da convenzionare. Gli stranieri sono aumentati del 3% arrivando a coprire il 30% del totale con punte del 70% in alcuni istituti. In particolare alla scuola dell'infanzia siamo passati dal 32 al 35% e alla primaria dal 28 al 29%. Leggera diminuzione alle medie dove gli stranieri passano dal 27 al 26%. Prato in controtendenza - afferma l'assessore alla scuola Mariagrazia Ciambellotti - quest'anno è in aumento la popolazione scolastica, sono previste classi in più e numerosi interventi di edilizia scolastica. Lavoreremo molto sulla rete scolastica ed è nostra priorità garantire una continuità progettuale. Sono molti e sempre più variegati i servizi offerti agli alunni e alle loro famiglie, a partire dal pre e post scuola, la mensa, il trasporto scolastico, il pacchetto scuola e una serie di interventi socio educativi per assicurare il diritto allo studio e l'integrazione scolastica degli alunni diversamente abili”
Il servizio mensa partirà il 21 settembre. 12.520 i pasti previsti, compresi i nidi. Quest'anno per le famiglie con 4 o più figli sono previsti ulteriori sconti sul costo della refezione scolastica
Quanto agli alunni disabili il Comune ha stanziato ventimila euro in più rispetto allo scorso anno per un totale di mezzo milione di euro utilizzati per il sostegno e l’inclusione. Verrà riproposto anche il progetto I.C.A.R.E. per migliorare il dialogo tra insegnanti, genitori e alunni, soprattutto "speciali" anche attraverso sportelli di ascolto. Quanto ai libri il Comune ha impegnato 285 mila euro per garantire il diritto allo studio. 560 le richieste per il trasporto scolastico che verranno accolte quasi completamente.
Oggi, giovedì 10 settembre, è suonata la prima campanella per le scuole materne ma ci sono un centinaio di bambini in lista d’attesa in quattro comprensivi della zona Nord-Ovest, circa 30 per istituto.
Sul fronte dell'edilizia scolastica, il Comune ha impiegato 220mila euro per interventi di manutenzione ordinaria in varie scuole del territorio.
Per quanto riguarda le gare, al momento sono due quelle in corso: alla scuola nido/infanzia Galilei per modifiche interne dello spazio gioco atelier, sistemazioni esterne e ripristino cornicioni; e alla scuola secondaria Buricchi per ripristino facciate e sistemazione pavimentazione del piazzale esterno. Sarà inoltre presto bandita la gara per il primo lotto della scuola media inferiore Enrico Fermi, per la sostituzione degli infissi delle aule al piano terreno, al primo e al secondo piano. Il Comune ha infine in cantiere una serie di operazioni di ampliamento e riqualificazione da portare a termine. Da segnalare, gli interventi alle palestre della scuola media Meucci (168mila euro) e Dalla Chiesa (160mila euro); alla scuola dell'infanzia Il Campino. Sono previsti lavori per l'adeguamento antincendio e modifiche agli impianti e realizzazione di nuovi apparecchi di controllo alla scuola primaria Cesare Guasti; saranno sistemati infissi in legno, e saranno realizzate protezioni paracolpi a radiatori e spigoli vivi, e sarà messo l'antiscivolo alle pavimentazioni alla scuola d'infanzia Charitas. Infine sono in fase di conclusione i lavori alla scuola primaria Salvo D'Acquisto di Tavola.
Sul fronte degli interventi straordinari è in fase di ultimazione la ristrutturazione di due palestre, una in via Taro del comprensivo Lippi e l'altra delle Pier Cironi per un totale di 350 mila euro, e l’ampliamento della primaria di via Taro (1 milione e 450mila euro). Gli uffici sono a lavoro sulla gara d'appalto per il secondo lotto delle medie “Don Bosco” a Maliseti finanziato per 2 milioni e 600mila euro dal governo. 
 
 
.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  10.09.2015 h 18:56

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.