04.09.2020 h 11:46 commenti

Scorte di sangue quasi finite, l'appello del Gruppo Fratres: "Donate"

La situazione è da bollino nero (gravissima carenza) per quasi tutti i gruppi sanguigni, al punto che all’ospedale di Careggi a Firenze sono stati costretti a rimandare alcuni interventi chirurgici programmati
Scorte di sangue quasi finite, l'appello del Gruppo Fratres: "Donate"
"Donate!". L’invito del presidente provinciale del Gruppo Fratres di Prato Alessandro Gavagni questa volta è più accorato del solito. Da giorni il meteo del sangue curato dal Centro regionale della Toscana segna col bollino nero – che significa: gravissima carenza – la mancanza delle scorte ospedaliere per quasi tutti i gruppi sanguigni. Siamo dunque in una vera e propria emergenza tanto che all’ospedale di Careggi a Firenze sono stati costretti a rimandare alcuni interventi chirurgici programmati e differibili.
"Nei mesi estivi registriamo ogni anno una carenza nelle donazioni – spiega Gavagni – ma questa volta la situazione è davvero grave. È indispensabile che vecchi e nuovi donatori si attivino per dare un contributo. Altrimenti le attività ospedaliere non potranno riprendere".
Il presidente della Fratres intende anche ricordare che la donazione è volontaria, gratuita e anonima. Si tratta di una sottolineatura importante, "questo perché negli ultimi tempi al Centro trasfusionale dell’ospedale di Prato i nostri volontari hanno accolto persone che chiedevano di poter dare il loro sangue a un determinato paziente ospedaliero. Ricordiamo che il sangue donato va a incrementare le scorte del presidio e poi sarà il personale sanitario a utilizzarle in base alle esigenze. Ci preme ribadire questa cosa per non incorrere in malintesi con i donatori", conclude Gavagni.
Il Gruppo Fratres ha in programma due giornate di raccolta: domenica 20 settembre a Prato, nella sede provinciale di via Galcianese 17/1 (all’interno del complesso della Misericordia) e domenica 4 ottobre a Montemurlo in via Contardi 13 (presso la sede della locale Confraternita di Misericordia).
L’orario è dalle 7 alle 10,30 su appuntamento (0574-609730). Ma è possibile donare tutti i giorni al Centro Centro trasfusionale dell’ospedale Santo Stefano di Prato. Anche qui è necessaria la prenotazione che può essere fatta anche chiamando il centralino della Fratres.
All’appello di donare sangue si unisce anche l’Avis. “E’ importante – spiega il presidente regionale Adelmo Agnolucci - che tutti i donatori e tutte le donatrici garantiscano un flusso costante di donazioni nelle prossime settimane tramite la prenotazione, senza scoraggiarsi se viene assegnata anche dopo alcuni giorni”.
Per donare è necessario prendere un appuntamento dalle 8 alle 13, dal lunedì al sabato, al numero 0574 23793, all'indirizzo prato.provinciale@avis.it, sui canali messenger di Facebook e Instagram.
 

Data della notizia:  04.09.2020 h 11:46

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.