09.08.2018 h 10:01 commenti

Scoperta ditta "fantasma": il magazzino e la resede erano stipati di rifiuti

Il controllo della polizia provinciale nella zona industriale di Montemurlo ha portato alla denuncia delle due persone che gestivano l'attività abusiva. Nonostante il materiale stoccato fosse a rischio incendio, mancava ogni misura di sicurezza
Scoperta ditta "fantasma": il magazzino e la resede erano stipati di rifiuti
La polizia provinciale ha sequestrato, nella zona industriale di Montemurlo, un magazzino di circa 270 metri quadri e la resede di circa 80 metri quadri. I due ambienti erano quasi completamente riempiti di scarti tessili e mancavano tutti i sistemi di sicurezza volti alla tutela dei lavoratori (estintori, maniglie antipanico per le uscite, presidi sanitari scaduti), in presenza di materiali ad alto rischio di incendio. L'attività lavorativa risultava altresì completamente sconosciuta alla Camera di Commercio. A gestirla due cittadini italiani.
Da una sommaria stima si possono quantificare i rifiuti presenti in circa 900 metri cubi. L'intervento della polizia provinciale ha portato al sequestro penale preventivo dell'intero magazzino con la denuncia delle due persone che gestivano abusivamente l'attività, per i reati di gestione abusiva di rifiuti e per omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro. 
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  09.08.2018 h 10:01

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.