05.07.2018 h 11:10 commenti

Scontro tra bande rivali alle Cascine di Tavola, una quindicina le persone coinvolte. Tre feriti: uno è gravissimo

Colpi di pistola ieri sera nel parco pieno di gente. I rivali si sarebbero affrontati con coltelli. In ballo, secondo le prime indagini, il controllo del territorio. Il ferito più grave soccorso un'ora dopo i fatti in via Fiorentina. Gli altri due sono arrivati direttamente all'ospedale. Indagini dei carabinieri
Scontro tra bande rivali alle Cascine di Tavola, una quindicina le persone coinvolte. Tre feriti: uno è gravissimo
Un violento scontro tra bande per il controllo del territorio. Tra dodici e quindici le persone, tutte cinesi, che intorno alle 19 di ieri, mercoledì 4 luglio, si sono affrontate nel parcheggio del parco delle Cascine di Tavola armate di pistole e coltelli. Tre i feriti, tra i quali l'uomo ritrovato in un lago di sangue un'ora dopo in via Fiorentina, nei pressi del supermercato Esselunga. Altri due connazionali sono invece arrivati all'ospedale Santo Stefano in serata. E' il bilancio di una vera e propria guerriglia tra gruppi rivali che i carabinieri del Nucleo radiomobile e del Nucleo investigativo diretto dal maggiore Vitantonio Sisto stanno cercando di ricostruire raccogliendo le testimonianze di quanti, ieri, hanno assistito alla scena. Almeno due le auto, entrambe di grossa cilindrata, che in fretta e furia hanno lasciato il parcheggio pochi minuti prima dell'arrivo dei carabinieri che sul posto hanno rinvenuto quattro bossoli di una calibro 9, a conferma degli spari riferiti dai cittadini che hanno telefonato al 112 per dare l'allarme, tracce di sangue per terra e su una macchina parcheggiata. Intorno alle 20.15 un cinese di 40 anni è stato trovato con gravi ferite in via Fiorentina e subito i carabinieri lo hanno collegato allo scontro avvenuto alle Cascine di Tavola. L'uomo, con precedenti penali, è ricoverato in gravissime condizioni. Stando ad una prima valutazione, è stato accoltellato in diverse parti del corpo; i medici si sono riservati la prognosi. Non è chiaro come sia arrivato in via Fiorentina: l'ipotesi più probabile è che sia stato scaricato lì dai suoi complici. Gli altri due feriti, meno gravi, anche loro con lesioni di arma da taglio, sono clandestini e si sono presentati al pronto soccorso in serata. Secondo le prime risultanze investigative, quello che è successo alle Cascine di Tavola, in un'ora in cui il parco è molto frequentato anche dai bambini, sarebbe uno scontro tra bande rivali per il controllo di attività illecite sul territorio, forse prostituzione. Le indagini in corso diranno di più. La procura ha aperto un'inchiesta affidata al sostituto procuratore Gianpaolo Mocetti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  05.07.2018 h 11:10

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.