14.09.2021 h 17:40 commenti

Rottweiler pericoloso e malcustodito a Poggio, sequestrato e portato al canile

A marzo il cane aveva ferito due persone e un cagnolino al parco del Bargo, nei giorni scorsi è entrato in un orto privato e ha sbranato una papera. Sulla vicenda è aperta anche un'inchiesta penale
Rottweiler pericoloso e malcustodito a Poggio, sequestrato e portato al canile
E' stato sequestrato e portato al canile di Prato, il rottweiler che negli ultimi tempi si è reso protagonista di aggressioni. La decisione è stata presa dal Comune dopo che alcuni giorni fa il cane è penetrato in un orto di via Europa dove ha ucciso una papera, creando un danno al proprietario e paura nel vicinato. In precedenza, lo scorso marzo, il cane aveva morso e ferito una donna che si trovava nel parco del Bargo con il proprio cagnolino di piccola taglia ed un uomo accorso in aiuto. Entrambi riportarono ferite che richiesero il soccorso in ospedale. In quella occasione l’intervento tempestivo della polizia municipale e dei carabinieri accertó i fatti portando ad una notizia di reato sulla quale la magistratura ha aperto un fascicolo. In quella occasione era stata attivata anche la veterinaria per la valutazione dell’animale e dei proprietari.
A seguito del secondo episodio dei giorni scorsi, i vigili hanno contattato le vittime per raccogliere le informazioni sull’accaduto che non era stato in precedenza oggetto di esposto alla polizia municipale. Si è scelto dunque di procedere ad un sequestro in via preventiva nelle more dei procedimenti giudiziari e sono state informate le autorità competenti. Il cane attualmente si trova al canile di Prato, in attesa che venga convalidato il sequestro. Questa mattina 14 settembre il sindaco Francesco Puggelli ha scritto alla veterinaria e alla prefettura per informare dei fatti e chiedere un loro tempestivo e diretto interessamento.
"Le indagini della magistratura rispetto all’episodio avvenuto prima dell’estate non si sono ancora concluse  – commenta il sindaco – ma anche in seguito ai nuovi fatti non possiamo tollerare che nel nostro territorio ci sia il rischio di essere morsi da un cane che non viene custodito nella maniera corretta. Dispiace constatare che - a fronte del tanto parlare sulla vicenda sui giornali e sui social - gli eventi effettivamente segnalati siano stati solo due di cui uno su impulso della nostra municipale. Colgo l’occasione per ricordare a tutti i cittadini di denunciare sempre tempestivamente alle forze dell'ordine ogni episodio di questo tipo, non attraverso i social ma attraverso veri e propri esposti avanzati nei luoghi opportuni. Solo così si può rendere più efficace la loro azione".
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  14.09.2021 h 17:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.