06.11.2017 h 15:30 commenti

Rogo casa-fabbrica alla Tignamica, il Comune di Vaiano pronto a costituirsi parte civile

Delibera di Giunta e uffici al lavoro per predisporre gli atti necessari a chiedere al tribunale di ammettere il Comune come parte civile in un eventuale processo sull'incendio nel quale sono morti due operai. Tre delle quattro persone indagate sono agli arresti dalla settimana scorsa
Rogo casa-fabbrica alla Tignamica, il Comune di Vaiano pronto a costituirsi parte civile
Se si farà un processo per il rogo della casa-fabbrica alla Tignamica nel quale lo scorso 26 agosto sono morti per asfissia due operai cinesi, il Comune di Vaiano si costituirà parte civile. Lo ha annunciato oggi, lunedì 6 novembre, il sindaco Primo Bosi spiegando che la Giunta ha licenziato una delibera di indirizzo e che gli uffici comunali sono già al lavoro per predisporre gli atti necessari a chiedere al tribunale, quando sarà il momento, di ammettere il Comune come parte civile. Quattro le persone finite sul registro delle notizie di reato, tre delle quali agli arresti. Domiciliari per Patrizia Carmagnini, proprietaria dell'immobile distrutto dall'incendio, carcere per Hu Yongsheng e Hu Yinyan, marito e moglie, titolari della ditta abusiva allestita nell'appartamento. Nei loro confronti la procura ipotizza i reati di omicidio colposo plurimo, incendio colposo e omissione dolosa delle cautele antinfortunistiche. Per i due cinesi anche un'altra accusa: sfruttamento della manodopera clandestina. Indagato per omicidio colposo plurimo e incendio colposo anche l'artigiano che ha lavorato all'impianto elettrico: per lui nessuna misura cautelare. Patrizia Carmagnini è difesa, oltre che dall'avvocato Pier Matteo Lucibello, da Melissa Stefanacci che proprio per questo, nelle settimane scorse, si è dimessa da vicesindaco di Vaiano. L'inchiesta sul rogo non conosce pause: i sostituti Lorenzo Gestri e Francesco Sottosanti hanno continuato a sentire persone informate sui fatti per mettere a posto altri tasselli di un'indagine particolarmente complessa che ha alzato il velo su un fenomeno nuovo – si tratterà di vedere quanto esteso – di aziende impiantate nelle abitazioni per sfuggire a qualsiasi tipo di controllo.  
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  06.11.2017 h 15:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale