18.12.2021 h 22:16 commenti

Rinnovo del Consiglio provinciale, sette seggi al centrosinistra e tre al centrodestra

Entrambe le liste dell’opposizione entrano in consiglio. La più votata è Eva Betti, terza in assoluto, Lafranceschina: “La Lega continua a sbagliare”
Rinnovo del Consiglio provinciale, sette seggi al centrosinistra e tre al centrodestra
Otto donne, due uomini, sette i seggi per la maggioranza di centrosinistra, tre quelli dell’opposizione. Ecco l’esito delle urne per il rinnovo del consiglio provinciale che si è svolto oggi, 18 dicembre, tra gli amministratori dei sette comuni della provincia (la Provincia è un ente di secondo livello). Alla chiusura delle urne l’affluenza si è attestata sull’85,7%, pari a 102 elettori su 119. Ciascun elettore ha espresso un voto che è stato ponderato sulla base di un indice determinato in relazione alla popolazione complessiva della fascia demografica del Comune di cui è sindaco o consigliere comunale. Oltre a quello per la lista, ciascun elettore poteva esprime anche un voto di preferenza per un singolo candidato alla carica di consigliere provinciale. Anche in questo caso il valore del voto era ponderato. Per la lista Centrosinistra per la Provincia di Prato sono stati eletti sette nomi anziché gli otto previsti: Monia Faltoni, la più votata in assoluto, Matteo Missori, Costanza Pacinotti, Federica Palanghi, Anica Romagnoli, Paola Tassi, Paola Vettori. Per Insieme per la Provincia di Prato sono stati eletti Diletta Bresci della Lega e Tommaso Cocci di Fratelli d’Italia. Ma la sorpresa di questa tornata elettorale è l’altra lista di opposizione, Uniti per Prato, che nonostante non abbia un partito alle spalle, è riuscita a far eleggere un consigliere, Eva Betti, che è anche la più votata dell’opposizione e la terza più votata di tutto il consiglio. Un risultato che ha quindi una valenza politica forte per le dinamiche interne all’opposizione, alle prese da tempo con divisioni e personalismi. La scelta di correre divisi è frutto di un veto della Lega sui consiglieri di Centrodestra e il risultato elettorale, che ha visto Betti primeggiare e Bresci traballare fino all’ultimo, è la loro risposta. È il momento quindi di togliersi qualche sassolino dalle scarpe per Mirko Lafranceschina, capogruppo del Centrodestra in consiglio comunale a Prato, la componente più forte della lista Uniti per Prato: “Per noi è un grosso risultato. La politica dello strillare si dimostra ancora una volta inutile e i personalismi tornano al mittente. La dirigenza della Lega ha sbagliato in passato e continua a sbagliare. Noi andiamo avanti e facciamo i complimenti a Eva Betti per l’ottimo risultato”. Ai nuovi eletti va il messaggio di congratulazioni del presidente Francesco Puggelli che si è recato alle urne attorno alle 19: “Faccio i miei più sinceri complimenti ai nuovi consiglieri eletti. Ci aspetta un anno importante, con l’imminente riforma del Testo Unico degli Enti Locali ci auguriamo che le Province affermino il ruolo cruciale che hanno con più forza e potere decisionale. Inoltre abbiamo molti progetti in cantiere o in partenza e sarà fondamentale lavorare bene a livello di consiglio. Ci tengo a ringraziare i consiglieri uscenti per il supporto e l’impegno dimostrato in questi anni di proficua collaborazione”. Alla prossima tornata elettorale, nel 2023, il rinnovo del consiglio sarà allineato a quello della carica di presidente.
 

Data della notizia:  18.12.2021 h 22:16

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.