13.01.2022 h 09:16 commenti

Rapina ex assessore, nuova ordinanza di custodia cautelare per il sospetto rapinatore seriale

Il 25enne è già rinchiuso alla Dogaia ma ora la sua posizione si fa ancora più grave: le indagini dei carabinieri hanno accertato le sue responsabilità nell'aggressione a Rita Pieri e al marito
Rapina ex assessore, nuova ordinanza di custodia cautelare per il sospetto rapinatore seriale
Nuovi guai per il 25enne nigeriano sospettato di essere un rapinatore seriale e attualmente rinchiuso nel carcere della Dogaia. Ieri mattina, 12 gennaio, i carabinieri della Stazione di Iolo si sono presentati proprio alla Dogaia per notificare un ulteriore provvedimento di carcerazione cautelare emesso dal gip del Tribunale di Prato nei confronti dell'uomo, che i militari avevano identificato e denunciato come autore della rapina a mano armata all’ex assessore Rita Pieri e al marito Franco Golin.
L’uomo, già arrestato per resistenza ad un pattuglia della Questura, nonché attualmente detenuto per l’aggravamento di una pregressa misura cautelare per la quale i carabinieri, stante la sua pericolosità, ne avevano segnalato l’opportunità della carcerazione, ha visto notificarsi questo nuovo provvedimento che ne blinda la detenzione cautelare.
A sostegno delle tesi accusatorie ci sono le risultanze degli accertamenti investigativi eseguiti dai carabinieri che, oltre al definitivo riconoscimento della vittima, avevano raccolto prove del presunto responsabile, sequestrando nel corso di una perquisizione nei confronti del nigeriano il coltello probabilmente utilizzato per la rapina, ma anche la cover del telefono sottratto alla vittima.
Determinanti, infine, i riscontri telematici che i militari di via Picasso hanno eseguito sull’account del telefonino delle vittime, dai quali sono emersi dati relativi ad attività informatiche che è stato possibile accreditare proprio all’autore della rapina.
Continua comunque l’attività investigativa dei carabinieri per accertare la responsabilità del nigeriano in altri episodi simili, che peraltro, dal momento del suo arresto, dopo la recrudescenza di quei giorni, si sono drasticamente interrotti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.01.2022 h 09:16

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.