12.06.2018 h 00:02 commenti

Puggelli sindaco, è già toto-giunta: ecco i nomi in campo

Il vicesindaco sarà Giacomo Mari, campione di preferenze, già assessore alla cultura della seconda giunta Martini
Puggelli sindaco, è già toto-giunta: ecco i nomi in campo
Tra pochi giorni il neosindaco di Poggio a Caiano, Francesco Puggelli ufficializzerà la squadra che lo affiancherà nei prossimi 5 anni di governo del territorio. Già da ora però, possiamo anticipare i nomi in ballo, quelli certi e quelli su cui ancora è in corso una riflessione. Il numero intanto. Saranno 4 persone e come già chiarito da Puggelli si tratterà di due uomini e due donne. Il versante più chiaro e definito è quello maschile. Vicesindaco sarà Giacomo Mari, campione di preferenze, 215, assessore alla cultura della seconda giunta Martini, quella uscente. Dovrebbe tenere la stessa delega. L'altro uomo è Tommaso Bertini, giovane avvocato, segretario del Pd poggese, consigliere comunale uscente, braccio destro di Puggelli. A lui dovrebbe andare la delega ai servizi sociali che Puggelli ha avuto negli ultimi 5 anni sotto Martini. Difficile ma non impossibile che continui a occuparsene direttamente.
Il fronte femminile presenta più incognite. Unica certezza Fabiola Ganucci, assessore alla pubblica istruzione della giunta uscente. Dovrebbe mantenere la stessa delega. Rebus sulla seconda donna. Tra i nomi quello dell'avvocato MariaTeresa Federico, considerata favoritissima alla vigilia del voto, ma indebolita dallo scarso numero di preferenze ottenute che l'hanno fatta classificare ultima della lista. Non è un caso che ad insidiare la sua nomina in giunta, ci siano due collezioniste di preferenze, la farmacista Paola Vettori e l'insegnante Sara Di Palma. Riepilogando la giunta Puggelli confermerà due nomi in squadra con Martini, Mari e Ganucci, e da due novità, una certa, Tommaso Bertini, l'altra meno. Puggelli ha ancora qualche giorno per trovare la quadra. L'annuncio sarà fatto sabato prossimo.
Intanto stamani, 12 giugno, il neo sindaco ha incontrato la stampa per fare il punto sulla vittoria elettorale e indicare i binari lungo cui scorrerà il suo mandato nei prossimi cinque anni. Tre parole d'ordine: politica della gentilezza, costruire insieme la comunità e ridare a Poggio a Caiano il proprio ruolo all'interno dell'area metropolitana di cui è il centro. E poi c'è l'idea di un legame più stretto con i "cugini" di Carmignano che potrebbe sfociare nella creazione di una vera e propria “giunta medicea” per definire «gli indirizzi strategici di comune interesse per questo territorio». 
Il primo passo per mantenere ben saldo il legame tra cittadini e amministrazione comunale sarà l'incontro periodico a casa dei poggesi. Ogni due mesi, a partire dalla fine di giugno, Puggelli entrerà nelle case dei cittadini per ascoltarli e confrontarsi. «Ripartiamo dai poggesi – ha proseguito Puggelli – come ho fatto in campagna elettorale. Cominciamo questo mese, sarò ospite di una famiglia di Poggetto. Questo sarà anche lo stile di governo: con i poggesi, fra i poggesi, per i poggesi».
Tre le priorità a breve termine indicate da Puggelli: ampliamento della scuola primaria Lorenzo Il Magnifico, la nuova sede della Polizia municipale, provvisoriamente spostata nella sede della Misericordia, il rifacimento della copertura della palestra della scuola media. 
La sfida del mandato però è un'altra: realizzare un nuovo centro di Poggio a Caiano, che ricostituisca il tessuto urbano della parte più storica della nostra città».
E infine un segnale di distensione anche verso l'opposizione: "La nostra - afferma Puggelli - sarà la politica della gentilezza e della sobrietà. Anche in campagna elettorale abbiamo cercato di non rispondere agli slogan di una destra che ha dipinto a tinte fosche Poggio a Caiano. Spero che in Consiglio cambino toni e se avanzeranno proposte condivisibili per il bene di Poggio, le accoglieremo».
E.B.
 
Edizioni locali collegate:  Comuni Medicei

Data della notizia:  12.06.2018 h 00:02

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.