11.01.2017 h 15:03 commenti

Presunta relazione con una ragazzina, torna libero il figlio dell'ex vicesindaco

Il gip ha revocato la custodia cautelare ai domiciliari per Gabriele Borchi. La procura ha dato parere favorevole alla scarcerazione
Presunta relazione con una ragazzina, torna libero il figlio dell'ex vicesindaco
Torna libero Gabriele Borchi, figlio dell'ex vicesindaco di Prato, arrestato lo scorso 5 gennaio con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina che all'epoca dei fatti non aveva ancora compiuto 14 anni. Oggi, mercoledì 11 gennaio, il giudice delle indagini preliminari ha accolto la richiesta avanzata dai difensori dell'indagato, Massimiliano Tesi e Manuele Ciappi. Il sostituto procuratore Antonio Sangermano ha dato parere favorevole. Gabriele Borchi dovrà solo rispettare il divieto di avvicinamento alla giovane e ai suoi familiari. Ieri Borchi, ex consigliere di circoscrizione, componente della segreteria di Forza Italia, si è avvalso della facoltà di non rispondere in sede di interrogatorio di convalida nel corso del quale si è limitato a rilasciare una breve dichiarazione spontanea definita “costruttiva” dai suoi difensori. La difesa ha chiesto e ottenuto un interrogatorio che il pm ha messo in agenda per lunedì prossimo. Borchi chiarirà la propria posizione e la natura della sue frequentazioni, sempre consensuali, con la ragazzina, figlia di un'amica; frequentazioni che sarebbero cominciate nella primavera del 2014 e andate avanti fino a gennaio del 2015. Nelle carte processuali, al momento, ci sono le confidenze della ragazzina suffragate da alcuni coetanei che però non avrebbero mai assistito a rapporti diretti tra l'indagato e la loro amica. La madre della giovane ha consegnato agli investigatori copia di messaggi che nei mesi sarebbero intercorsi tra Gabriele Borchi e la figlia. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.01.2017 h 15:03

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.