17.04.2019 h 14:44 commenti

Prato In Comune presenta la lista: "Siamo noi a rappresentare la sinistra"

Tra i candidati anche il pediatra Enrico Solito e la sindacalista della Cgil Nora Toccafondi. Spazio anche ai giovani e ai cittadini italiani con origini straniere: "Ci candidiamo per spronare i nostri connazionali a impegnarsi in politica"
Prato In Comune presenta la lista: "Siamo noi a rappresentare la sinistra"
Operai, liberi professionisti, italiani di origine straniera, un pediatra, un magistrato in pensione e una sindacalista, in ventiquattro hanno aderito alla lista civica di sinistra Prato in Comune con Mirco Rocchi candidato sindaco. Il filo conduttore che lega i dodici uomini e le altrettante donne, è il bisogno di impegnarsi in una politica che rappresenti la sinistra, guardano al tema dell’ ambiente, del lavoro, della solidarietà, alle realtà femminili e giovanili.
“I sostenitori della lista – ha spiegato il candidato sindaco Mirco Rocchi - hanno varie esperienze e nessuno ha la tessera di qualche partito, sono espressione di una sinistra delusa dal Pd che hanno deciso di impegnarsi per la città: abbiamo anche tre cittadini italiani di origine straniera e dei giovani, due frange della società che spesso non vengono ascoltate. Alcuni sono neofiti alla politica, altri hanno esperienza che mettono a disposizione della lista”.
Tra i nomi più conosciuti il pediatra Enrico Solito noto anche per l’impegno in Emergency, la sindacalista della Cgil Nora Toccafondi da sempre schierata a favore delle donne. A completare la lista anche Carlos Garrido cittadino italiano originario dell’Equador che ha aderito alla lista Prato in Comune per accendere le luci sul mondo degli stranieri, molto presenti in città, Sonia Loussoud e Gabriela Radu operai di origine rumena madre di due figlie. “Ho deciso di candidarmi in questa lista – ha spiegato – per rappresentare anche la voce dei tanti romeni che vivono legalmente a Prato, sto cercando di far entrare il sindacato nella fabbrica dove lavoro. Il tempo a disposizione è sempre poco, ma per cose importanti come queste si può e si deve trovare”.
Tra i giovani candidati Gabriele Pierattini classe 1995 e Samuele Garrittano, mentre Silvia Becherini, dopo la chiusura dell’azienda di famiglia, si è reinventata un lavoro partendo dalla cultura. “Il mio impegno nella lista partirà proprio da qui, attraverso un programma che porti a rigenerare questa città partendo proprio dall’aspetto culturale”. A completare la lista un ex magistrato Bruno Varriale, Chiara Lustrini, Giovanni Olandese, Chiara Santi, Massimo Belardi, Alessandro Balzani, Stefano Gruni, Nicola Verde, Riccardo Galardini, Davide Gucci, Margherita Longo, Sabrina Lombardi, Nada Fabbrizzi, Elvira Liscia e Laura Nesi e Elda Baldacci.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  17.04.2019 h 14:44

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.