11.03.2014 h 11:40 commenti

Prato convocata al Quirinale dal Presidente della Repubblica

Dopo la tragedia di via Toscana, il Presidente della Repubblica ha convocato le istituzioni pratesi, i parlamentari eletti sul territorio e il governatore Rossi per venerdì mattina. Biffoni: 'Una vittoria della città. Non è il momento delle polemiche né delle bandierine. Abbiamo un rigore, facciamo goal'
Prato convocata al Quirinale dal Presidente della Repubblica
ll Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha convocato le istituzioni pratesi per venerdì mattina L'appuntamento con il Capo dello Stato è alle 11. Salirà al Quirinale una delegazione cittadina composta dal sindaco Cenni, dai parlamentari pratesi e dal presidente della Provincia Lamberto Gestri, capeggiata dal governatore toscano Enrico Rossi. La convocazione e' arrivata nel tardo pomeriggio di ieri ed è stata resa pubblica stamani dall'onorevole Matteo Biffoni, candidato sindaco del centrosinistra, che in questo periodo ha fatto la spola da Montecitorio al Quirinale per far si che fosse possibile arrivare all'appuntamento con Napolitano. L'invito di Napolitano nasce dalla tragedia del primo dicembre in via Toscana, l'incendio al capannone dormitorio in cui sono morti sette operai cinesi. Da qui la richiesta di aiuto del governatore Rossi e del sindaco Cenni al Presidente Napolitano e la risposta dello stesso Presidente a Rossi.  
 'E'una vittoria per la città, un segno di grande attenzione per Prato - afferma Biffoni - un gesto fondamentale perché la massima carica dello Stato si fa carico di questo tema. Una bella soddisfazione e un punto di partenza. Non è il momento delle polemiche ne di mettere bandierine. Abbiamo un rigore, cerchiamo di fare goal.' Altro fatto importante e' il coinvolgimento del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Del Rio che potrebbe essere presente all'incontro di venerdì e che comunque è stato incaricato di seguire il caso Prato. 
Una vittoria della città, ma soprattutto, spiega il sindaco Roberto Cenni: “Un gesto che sottolinea la sensibilità del Presidente Napolitano. Il Capo dello Stato, colpito dalla tragedia del 1° dicembre, ha subito manifestato interesse nei confronti di Prato. Questo ci conforta e ci spinge ad avandare avanti: dopo i tanti tentativi fatti per cercare di portare all'attenzione nazionale i problemi del nostro territorio, in particolare lo sfruttamento della manodopera clandestina, finalmente possiamo sentirci in qualche modo garantiti. Il fatto che sia lo stesso Presidente Napolitano a volersi tenere informato sulla situazione e a voler discutere con noi dei passi che possono essere intrapresi, a livello cittadino, regionale e nazionale, per risolvere uno dei fenomeni più gravi per la nostra realtà, ci riempie di soddisfazione e speranza".
Tra le proposte che la delegazione pratese porterà sul tavolo del Quirinale rafforzamento degli organici di Procura e forze dell'ordine, mediazione culturale e progetti di integrazione.
“E' un segnale di grande attenzione da parte del presidente Napolitano. Per questo lo ringrazio. Senza l'impegno di Roma e del Governo non si vincono le difficoltà di Prato”. E' il commento del presidente della Provincia, Lamberto Gestri, alla telefonata di invito ricevuta questa mattina dal Quirinale. "Voglio ringraziare anche Matteo Biffoni che si è impegnato perchè l'incontro si svolgesse. L'opportunità di venerdì deve rilanciare anche l'impegno del Governo che, nel dicembre scorso, aveva aperto un tavolo per Prato, in cui diversi ministri avevano preso precisi impegni – prosegue Gestri - Solo una concreta collaborazione istituzionale e il coraggio di rinunciare alle strumentalizzazioni di parte può dare una svolta nell'affrontare problemi che sono complessi e che richiedono risposte articolate, a livello centrale e sul territorio”.
Recentemente il presidente Gestri aveva scritto al presidente Napolitano una lettera appello, dopo l'ennesima emergenza maltempo, invocando un intervento finalizzato a svincolare dal patto di stabilità le risorse destinate agli interventi per la sicurezza e l'assetto idrogeologico del territorio.
E.B.
 
Leggi i Dossier:  Tragedia Macrolotto

Data della notizia:  11.03.2014 h 11:40

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier