11.04.2017 h 15:48 commenti

Popolare di Vicenza: ecco i soldi per gli azionisti che hanno aderito all'offerta transattiva

La banca stanzia 193 milioni di euro per ricomprare le azioni, a 9 euro ciascuna, a 66.770 soci. La somma verrà erogata il 19 aprile prossimo
Popolare di Vicenza: ecco i soldi per gli azionisti che hanno aderito all'offerta transattiva
Stanno per arrivare 193 milioni ai 66.770 azionisti che hanno aderito all'offerta transattiva della Banca popolare di Vicenza e che rappresentano poco più del 70 per cento del valore complessivo delle azioni comprese nel perimetro della proposta. Il consiglio di amministrazione, riunito oggi, martedì 11 aprile, ha deciso di mettere in pagamento il corrispettivo di nove euro per ciascuna azione oggetto della campagna di risarcimento rinunciando in questo modo alla condizione posta alla base dell'offerta, vale a dire il riconoscimento economico solo a fronte del raggiungimento dell'80 per cento della soglia delle azioni BpVi interessate dall'operazione.
“Il consiglio di amministrazione – si legge in un comunicato stampa diffuso dall'istituto veneto – ringrazia le decine di migliaia di azioisti che hanno dimostrato di dar fiducia alla Banca, per accompagnarla nel percorso di ristrutturazione in corso e rinnova il proprio sostegno ai territori e alle comunità in cui la Banca opera”. Nel dettaglio: “All'offerta hanno aderito 66.770 azionisti pari al 71,9 per cento del totale, portatori del 68,7 delle azioni comprese nel perimetro della stessa. Al netto delle posizioni irrintracciabili e di quelle già oggetto di specifica analisi, la percentuale degli azionisti aderenti è pari al 72,9 per cento, corrispondenti al 70,7 per cento delle azioni BpVi rientranti nel perimetro dell'offerta di transazione. La somma spettante agli azionisti, pari a 192,8 milioni, verrà erogata il 19 aprile prossimo”.
Tanti gli azionisti pratesi che il 19 aprile si ritroveranno un gruzzoletto sul loro conto, poca cosa rispetto all'investimento iniziale quando il prezzo delle azioni fu fissato a 62 euro e successivamente ridotto a 48 prima di venir praticamente azzerato dalle note vicissitudini, anche giudiziarie. Azionista di spicco a Prato e tra i maggiori venti in Italia, la Fondazione Cassa di risparmio di Prato con un investimento iniziale di 22 milioni.
Sarà attiva dall'9 maggio, invece, l'iniziativa Welfare con la quale la Popolare di Vicenza mette a disposizione degli azionisti in condizioni disagiate un fondo di 30 milioni. “Il fondo – si legge ancora nel comunicato – è un gesto concreto verso le situazioni di impoverimento e grave disagio sociale riguardanti numerosi azionisti risparmiatori della Banca popolare di Vicenza e mira a ricostruire fiducia nella banca”. Per aderire all'iniziativa Welfare c'è tempo fino al 7 luglio.   
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.04.2017 h 15:48

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Dossier