07.10.2019 h 13:27 commenti

La Misericordia di Oste compie 38 anni, donato un mezzo per i servizi sociali

Gli ultimi tre anni sono stati segnati dal commissariamento della sezione che è finita anche in tribunale. Ora l'attività è ripresa e i servizi nel 2019 sono oltre novemila, la maggior parte nel sociale. Da settembre riattivato il servizio del 118 con medico a bordo
La Misericordia di Oste compie 38 anni, donato un mezzo per i servizi sociali
La sezione della Misericordia di Oste ieri, domenica 6 ottobre, ha festeggiato i 38 anni dalla fondazione con l’inaugurazione di un mezzo sociale. Il primo evento della nuova gestione, dopo il commissariamento del 16 agosto 2016 per il venir meno del rapporto di fiducia tra la presidenza della sezione e i vertici pratesi (leggi).
“Oggi voltiamo pagina, ha detto il proposto della Misericordia di Prato Gianluca Mannelli  - presentiamo una Confraternita rinata e da tempo tornata a servizio della popolazione, la sua presenza qui è un dono grande per tutti noi”.
La vicenda è finita anche in tribunale: la presidenza di Oste vanta la proprietà della sede e l’invalidità del commissariamento. Il tribunale di Prato da ragione all’Arciconfraternita sancendo in maniera definitiva la piena regolarità della scelta intrapresa dal Magistrato e riconosce a Prato la piena titolarità dell’immobile.
Dall’inizio del 2019 è stato riattivato il servizio del 118 e da settembre è garantita anche la presenza di un medico, mentre non è ancora stato rieletto il consiglio, a guidare la sezione di Oste due commissari Giuliano Manzione (presidente della sezione di Mezzana e membro del Magistrato) e Alessandro Castagnoli. Nel corso dell’anno sono stati svolti 9.221 servizi, di cui 5.684 nel settore sociale, nonostante manchino ancora tre mesi alla fine dell’anno i servizi sono più che raddoppiati rispetto al 2018. A oggi gli iscritti sono 421 e i facenti servizio 75. Inoltre la sezione è tornata a essere punto di riferimento sul territorio per la Protezione civile.
Alla cerimonia erano presenti anche il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli , il parroco di Oste don Simone Amidei, e il sindaco di Montemurlo Simone Calamai. 
 
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  07.10.2019 h 13:27

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.