18.11.2021 h 12:46 commenti

Pace fatta, Patrizia Ovattoni torna nella Lega: "Ha prevalso il cuore su tutto"

Il riavvicinamento è avvenuto nei giorni scorsi ed è frutto di un accordo sul cambio di commissioni. Resta però la rotazione semestrale
Pace fatta, Patrizia Ovattoni torna nella Lega: "Ha prevalso il cuore su tutto"
Da sinistra Daniele Spada, Patrizia Ovattoni e Filippo La Grassa
Ad un mese esatto dalla sua uscita per entrare nel gruppo consiliare del Centrodestra, Patrizia Ovattoni ci ripensa e torna nella Lega.
Lo ha annunciato pubblicamente Filippo La Grassa che a brevissimo dovrebbe essere nominato commissario provinciale del Carroccio per traghettare il  partito verso l'imminente congresso territoriale. "Ha prevalso il cuore su tutto. - ha spiegato Ovattoni a Notizie di Prato - Dopo quasi 13 anni dentro la Lega, non ce la facevo a fare senza. Stare fuori è stata per me una sofferenza. Mi sentivo di non appartenere a niente".
Il riavvicinamento è avvenuto nei giorni scorsi. Ovattoni ha apprezzato il fatto che la Lega, pur potendo, non l'abbia espulsa immediatamente dopo l'ufficializzazione della sua uscita e "anche - spiega - un rinnovato ascolto del territorio e delle istanze dei militanti e dei sostenitori da parte del provinciale e del regionale". In più è stato trovato un accordo sul cambio delle commissioni, argomento che un mese fa ha portato Ovattoni, già con il nervo scoperto per essere stata spodestata da capogruppo, a decidere di andare via. Cambio di commissioni che resterà a rotazione, come deciso un mese fa. Significa che ogni sei mesi, i tre consiglieri del Carroccio (Spada, Curcio e Ovattoni), si alterneranno nelle varie commissioni. Ad esempio, ora Ovattoni siede nella 3 e nella 5. A breve passerà nella 1 e nella 6, assegnazione che cambierà dopo 6 mesi.
Con il ritorno "a casa" della Ovattoni, il gruppo della Lega torna a essere composto da tre consiglieri e quello del Centrodestra da quattro. "E' con grande piacere che abbiamo accolto la richiesta di Ovattoni di tornare nella Lega. - afferma il capogruppo, Daniele Spada - Abbiamo capito che le scelte sbagliate e i giudizi avventati di un mese fa sono stati il frutto dell'emozione del momento e che ha prevalso il senso di appartenenza . Siamo stati separati per poco per cui sarà facile riprendere il cammino insieme".
Ieri sera, 17 novembre, Ovattoni ha ufficializzato il suo "ritorno a casa" partecipando a una riunione operativa sul futuro congresso cittadino. Un appuntamento politico molto atteso perchè manca da tempo. Dovrebbe tenersi a metà dicembre o comunque entro l'anno, ma al momento è presto per parlare di candidati e regole. Più avanti, nell'ordine di mesi, è previsto anche il congresso provinciale che permetterà alla Lega di superare la logica dei commissari che tra l'altro sono state tutte persone chiamate da fuori. Non fa eccezione anche il nuovo commissario Filippo La Grassa che sostituirà Manuel Vescovi. Non è pratese ma bensì del fiorentino, ma il suo compito è quello di traghettare il partito pratese al congresso provinciale, poi, probabilmente, uscirà di scena.
(e.b.)
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  18.11.2021 h 12:46

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.