12.04.2017 h 12:30 commenti

Omicidio Lo Cascio, trovati pezzi del telefono cellulare vicino all'abitazione dell'indagato

Il telefonino della vittima risultava irraggiungibile dalla sera dell'omicidio. Alcuni frammenti rinvenuti in un'aiuola in viale Montegrappa. Altro colpo alla credibilità del trentenne accusato di omicidio volontario
Omicidio Lo Cascio, trovati pezzi del telefono cellulare vicino all'abitazione dell'indagato
Pezzi del telefono cellulare appartenuto a Leonardo Lo Cascio, il trentottenne portiere di notte ucciso la sera del 30 marzo davanti al Palazzo di giustizia di Prato, sono stati rinvenuti nelle vicinanze dell'abitazione di Abdelghani Ammari, il marocchino di 30 anni arrestato dai carabinieri e accusato di omicidio volontario. I frammenti del telefonino sono stati trovati ieri, martedì 11 aprile, dagli uomini del nucleo radiomobile in un'aiuola a poche decine di metri dalla residenza dell'indagato, in viale Montegrappa. Non ci sarebbe alcun dubbio sul fatto che il telefono è quello della vittima, irraggiungibile dalla sera dell'omicidio. Ammari ha sempre negato di averlo rubato, confermando invece il fatto di essersi impossessato dei soldi. Il ritrovamento di queste ore indebolisce ulteriormente la credibilità dell'indagato, credibilità già provata da un movente – il delitto commesso per un debito di droga mai saldato dalla vittima – che resta ancora senza riscontri. Nei giorni scorsi, l'esame dei tabulati telefonici ha escluso contatti tra vittima e indagato il giorno dell'omicidio. I due davvero si conoscevano come sostiene il marocchino? E davvero Lo Cascio era un cliente che acquistava cocaina dall'uomo che ha confessato di averlo ucciso? Altre risposte arriveranno con gli ulteriori accertamenti che i carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Egidio Celano, stanno compiendo e dal risultato dell'esame tossicologico che dirà se la vittima era un consumatore di droga oppure no. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.04.2017 h 12:30

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale