11.04.2017 h 14:56 commenti

Omicidio Lo Cascio, anche i tabulati telefonici smentiscono la versione dell'assassino

Il giorno dell'omicidio non risultano contatti tra la vittima e il marocchino che ha confessato il delitto. Nei prossimi giorni arriverà il risultato dell'esame tossicologico. Al momento non sono emersi elementi a sostegno del racconto fornito dall'indagato
Omicidio Lo Cascio, anche i tabulati telefonici smentiscono la versione dell'assassino
L'esame dei tabulati telefonici ha escluso contatti tra Leonardo Lo Cascio, il portiere di notte di 38 anni ucciso la sera del 30 marzo davanti al Palazzo di giustizia, e Abdelghani Ammari, il marocchino di 30 anni che ha confessato l'omicidio e che agli inquirenti ha detto di aver commesso il delitto per un debito di droga mai saldato dalla vittima. Un movente che, ad oggi, non ha trovato nessun riscontro. Il giorno dell'omicidio, l'utenza telefonica di Lo Cascio non ha né inviato né ricevuto chiamate o messaggi al numero dell'arrestato. L'analisi dei tabulati riguarderà, è ovvio, anche i giorni precedenti all'omicidio per individuare o escludere del tutto collegamenti tra vittima e indagato. La rapina finita male, dunque, continua ad essere l'ipotesi più accreditata per spiegare l'omicidio. I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Egidio Celano, stanno ricostruendo la vita del portiere di notte – frequentazioni, abitudini, conoscenze – ma fino a questo momento non sono emersi elementi a sostegno del racconto fatto dal marocchino, non sono emerse ombre di nessun tipo né, tanto meno, legami con gli stupefacenti. Se ne faceva uso lo diranno, entro pochi giorni, i risultati dell'esame tossicologico. Continuano intanto le ricerche dell'arma del delitto: il marocchino dice di aver colpito al collo Lo Cascio dopo aver spaccato una bottiglia, ma la versione non ha trovato conferme. A vuoto anche le ricerche del telefonino della vittima che l'arrestato dice di non aver rubato insieme ai soldi. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.04.2017 h 14:56

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale