14.08.2019 h 13:05 commenti

Non rispettano gli obblighi cautelari e scatta l'aggravamento della misura per due spacciatori

Un quarantenne è passato dall'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria al carcere e un trentottenne è passato dall'obbligo di dimora ai domiciliari. I due pusher sono stati arrestati dai carabinieri
Non rispettano gli obblighi cautelari e scatta l'aggravamento della misura per due spacciatori
Un marocchino di 38 anni è finito in carcere per non aver rispettato l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria a cui era stato sottoposto per reati relativi allo spaccio di droga. I carabinieri di Poggio a Caiano hanno arrestato l'uomo ieri, martedì 13 agosto, nel corso di un controllo del territorio. Già in passato si era più volte disinteressato degli obblighi e questo aveva prodotto diverse segnalazioni che ieri sono sfociate nell'arresto.
Misura cautelare aggravata anche nei confronti di un nigeriano di 38 anni che è stato messo agli arresti domiciliari per aver continuamente violato l'obbligo di dimora nel comune di Prato con divieto di allontanarsi nelle ore notturne. In questo caso sono intervenuti i carabinieri di Prato. Il trentottenne ha conti in sospeso con la giustizia per reati inerenti lo spaccio di stupefacenti.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  14.08.2019 h 13:05

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.