18.03.2017 h 18:11 commenti

Nella soffitta il dormitorio e in una baracca di eternit il refettorio, sequestrata una ditta di confezioni

Blitz della squadra interforze in un fabbricato nella zona di Narnali. L'immobile è stato sequestrato e l'attività lavorativa sospesa. Trovati sei operai, tre dei quali clandestini
Nella soffitta il dormitorio e in una baracca di eternit il refettorio, sequestrata una ditta di confezioni
La soffitta adibita a dormitorio e una baracca ricoperta di eternit utilizzata come refettorio. E' quanto ha scoperto la squadra interforze coordinata dai carabinieri in una ditta di confezioni gestita da un imprenditore cinese. Il controllo è avvenuto ieri, venerdì 17 marzo, nella zona di Narnali. Sono stati gli agenti della polizia municipale a individuare un passaggio nel sottotetto e un mobile collocato davanti alla porta per nasconderla. Una volta spostato il mobile, gli agenti sono arrivati al dormitorio che al momento ospitava tre operai clandestini.

Nella baracca, invece, è stato trovato un vero e proprio refettorio in mezzo al degrado più completo con rifiuti sparsi, la carrozzeria di un'auto e altro materiale ammassato. Sei, complessivamente, gli operai trovati al lavoro e identificati. Il titolare della ditta è stato denunciato per favoreggiamento e sfruttamento dell'immigrazione clandestina, mentre l'immobile è stato sequestrato insieme ai macchinari da lavoro e l'attività imprenditoriale sospesa . Nei guai, oltre all'imprenditore, sono finiti anche il proprietario e l'affittuario.   
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  18.03.2017 h 18:11

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.