10.08.2017 h 12:38 commenti

Muore dieci giorni dopo l'incidente: la procura ha disposto l'autopsia

La vittima è un 69enne che lo scorso 28 luglio fu urtato da un furgone in via Orti del Pero mentre era a bordo di uno scooterone. Il decesso risale a domenica scorsa. Indagato il conducente del mezzo investitore
Muore dieci giorni dopo l'incidente: la procura ha disposto l'autopsia
E' morto in ospedale al Santo Stefano dieci giorni dopo essere rimasto coinvolto in quello che, sulle prime, sembrava un banale incidente stradale. E ora la procura ha deciso di fare chiarezza, disponendo l'esame autoptico sulla salma, che è stato effettuato ieri dal medico legale Luciana Sonnellini. 
La vittima è un pratese di 69 anni che lo scorso 28 luglio, intorno a mezzogiorno, stava transitando in via Orti del Pero a bordo di uno scooterone, quando è stato urtato da un furgone che lo ha fatto cadere. Secondo gli accertamenti della Municipale, il mezzo, condotto da un cittadino cinese, era fermo a lato della strada e si sarebbe mosso senza avvedersi del sopraggiungere del motociclo. Inevitabile l'urto, che ha fatto cadere a terra il 69enne. 
L'uomo fu soccorso in codice giallo dal 118 e portato in ospedale. Le condizioni non sembravano gravi, tanto che la prima prognosi parla di 30 giorni di guarigione. Qualcosa, però, è andato storto e domenica scorsa 6 agosto, purtroppo, sono sopraggiunte complicazioni che hanno portato al decesso del paziente.
Adesso sarà l'indagine della procura ad accertare se c'è un nesso causale tra l'incidente e la morte dell'uomo. Intanto il conducente del furgone è stato indagato, mentre la polizia municipale ha sequestrato i mezzi coinvolti. Lo straniero è difeso dall'avvocato Tiziano Veltri, che ha nominato un consulente di fiducia, il medico legale Brunero Begliomini, che ha partecipato all'autopsia sullo sfortunato 69enne.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  10.08.2017 h 12:38

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.