04.06.2021 h 14:06 commenti

Morte Luana, in programma il 9 giugno la prosecuzione della perizia sull'orditoio

I consulenti nominati dalla procura e dagli indagati torneranno mercoledì prossimo nella fabbrica di Oste nella quale è morta la giovane mamma. Attesa per la lettura dei dati contenuti nella scatola nera
Morte Luana, in programma il 9 giugno la prosecuzione della perizia sull'orditoio
Rinviata a mercoledì 9 giugno la nuova tappa dei consulenti nell'orditura Luana, l'azienda in via Garigliano a Oste dove lo scorso 3 maggio è morta, risucchiata da un orditoio, la giovane mamma Luana D'Orazio. Il consulente incaricato dalla procura di esaminare il macchinario tornerà la prossima settimana nella fabbrica insieme ai colleghi nominati dai difensori dei tre indagati: i coniugi Luana Coppini e Daniele Faggi, rispettivamente titolare e amministratore di fatto dell'orditura (avvocati Rocca e Mercuri), e Mario Cusimano, tecnico addetto alla manutenzione dell'orditoio (avvocato Camerini). I tre sono accusati di omicidio colposo e rimozione delle cautele antinfortunistiche con particolare riferimento alla saracinesca destinata a prevenire gli infortuni sul lavoro.
Intanto, la registrazione della scatola nera dell'orditoio, è stata inviata alla casa costruttrice, la Karl Mayer Texilmachine Fabrik con sede in Germania, a cui è stato chiesto di decifrare i dati in modo da avere chiaro lo stato del macchinario al momento in cui si è verificato l'incidente.
Nei prossimi giorni, intanto, la procura potrebbe convocare Luana Coppini e Daniele Faggi per l'interrogatorio. Cusimano, invece, è stato già sentito la settimana scorsa e ha fornito la sua versione dei fatti rispetto a quanto accaduto.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  04.06.2021 h 14:06

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale