05.05.2021 h 13:37 commenti

Morta nell'orditura, parla la titolare: "Aiuterò il bambino di Luana, lo farò concretamente in ogni sede"

La donna, indagata assieme al manutentore del macchinario che lunedì ha risucchiato e ucciso la giovane mamma, ha chiuso in una lettera il suo dolore. "Non è solo la solidarietà di un datore di lavoro ma anche di una compagna di lavoro. Anche io voglio capire come possa essere avvenuto questo dramma"
Morta nell'orditura, parla la titolare: "Aiuterò il bambino di Luana, lo farò concretamente in ogni sede"
Luana D'Orazio e Luana Coppini
“Voglio far sapere che intendo esprimere il mio dolore attraverso l'impegno per la famiglia di Luana e il suo piccolo. Impegno che voglio tradurre in atti concreti da subito, in ogni contesto e sede. Alle macchine lavoro anche io, vi lavorano mio figlio e mio marito: non è quindi solo la solidarietà di un datore di lavoro ma anche di una compagna di lavoro”. Luana Coppini, titolare dell'orditura di via Garigliano a Oste di Montemurlo nella quale lunedì 3 maggio è morta, risucchiata dall'orditoio al quale stava lavorando, la giovane mamma Luana D'Orazio, rompe il silenzio. Indagata insieme al manutentore del macchinario per omicidio colposo e per rimozione ed omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, l'imprenditrice ha scritto una lettera: “Fino ad ora non ho detto nulla perché di fronte ad un dramma come questo non si può che restare senza parole, in silenzio – si legge – il dramma che stiamo vivendo ci colpisce profondamente ed è difficile trovare le parole”. Intanto c'è attesa per gli sviluppi delle indagini che serviranno a ricostruire la dinamica dell'incidente e a spiegare i motivi per i quali, come sostiene la procura, il macchinario fosse privo del sistema di protezione. La donna è assistita dagli avvocati Alberto Rocca e Barbara Mercuri. “Non mi sottrarrò – si legge ancora nella lettera scritta da Luana Coppini – né ai miei doveri né al confronto nelle sedi appropriate per capire come possa essere avvenuto questo dramma. Ora e qui voglio esprimere solo il mio dolore assieme ai miei familiari e a tutti coloro che con me lavorano in azienda”.



 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  05.05.2021 h 13:37

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale