17.05.2021 h 15:37 commenti

Morta nell'orditura, in attesa della perizia gli inquirenti continuano a interrogare i colleghi di Luana

All'inizio della prossima settimana sarà esaminato il macchinario che ha risucchiato la giovane mamma per capirne il funzionamento e stabilire la dinamica anche sulla base della dotazione e attivazione delle cautele antinfortunistiche
Morta nell'orditura, in attesa della perizia gli inquirenti continuano a interrogare i colleghi di Luana
Al più tardi all'inizio della prossima settimana dovrebbe cominciare la perizia sul macchinario che ha trascinato via e stritolato Luana D'Orazio, la mamma di 22 anni morta il 3 maggio nell'orditura Luana, l'azienda di Oste per la quale lavorava come apprendista. I periti nominati dalla procura, dagli indagati – la titolare, Luana Coppini (avvocati Rocca e Mercuri), e il manutentore, Mario Cusimano (avvocato Camerini) – e dai familiari della vittima, torneranno nella fabbrica dove hanno già esaminato l'orditoio gemello e procederanno a fare lo stesso con quello che si è portato via l'operaia e che la volta scorsa non è stato avviato per evitare che una qualsiasi manovra potesse alterarne lo stato e cancellare elementi utili a ricostruire la dinamica della tragedia. L'esperto nominato dalla procura, l'ingegnere Carlo Gini, specializzato in automazione industriale, si è preso qualche giorno per studiare il manuale e le schede tecniche dell'orditoio in modo da operare in sicurezza e spiegare alla procura il motivo per il quale la protezione antinfortunistica non è entrata in funzione. L'ipotesi, contestata agli indagati insieme all'omicidio colposo, è che la cautela, e cioè la saracinesca che divide il lavoratore dal macchinario, sia stata volontariamente rimossa.
Risposta importante tanto quanto le dichiarazioni degli altri dipendenti dell'orditura che la procura sta sentendo per capire in quali condizioni lavorasse la giovane mamma e stabilire, dunque, se il macchinario al quale era addetta funzionava sempre con una modalità potenzialmente pericolosa o se sia stato, quello del 3 maggio, un incidente slegato da qualsiasi evento doloso.
 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  17.05.2021 h 15:37

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus

Digitare almeno 3 caratteri.

 
 
 
 

Speciale