13.06.2019 h 14:52 commenti

Metastasio, presentato il programma con 32 spettacoli. Il bilancio 2018 chiuso in pareggio

"Rischiamo la felicità" è il filo conduttore del cartellone equamente diviso fra produzioni interne e ospiti. Nel 2018 sono aumentati gli spettatori e gli incassi hanno registrato un incremento del 26%
Metastasio, presentato il programma con 32 spettacoli. Il bilancio 2018 chiuso in pareggio
Il rischio, anche se calcolato, è il filo rosso che unisce tutta la programmazione del Metastasio. "Rischiamo di essere felici – ha spiegato il direttore artistico Franco D'Ippolito – nel proporre un cartellone con 32 spettacoli equamente divisi fra le nostre produzioni e gli ospiti, dove ci sono interpreti affermati, ma anche emergenti, il tutto sparso in quattro teatri. Per la scorsa stagione il ministero ha confermato che il Metastasio è il quinto teatro di rilevante interesse culturale per qualità artistica in Italia. Un obiettivo che speriamo di riconfermare anche per questa stagione".
E proprio per sottolineare il rischio, in occasione della presentazione della stagione nel cortile del Palazzo Pretorio, sono stati distribuiti i caschetti gialli tipici da cantiere, ma abbelliti con corna, cornetti e quadrifoglio simboli di fortuna.
Se la stagione teatrale del prossimo anno è ancora una scommessa, ci sono certezze sulla chiusura del bilancio 2018 e l'andamento del botteghino. Gli spettacoli rappresentati sono cresciuti del 10% (317 le aperture di sipario in 235 giorni di programmazione), in crescita del 15% il numero degli spettatori che ha raggiunto quota 37.131, bene anche gli incassi che con un incremento del 26% hanno oltrepassato i 308mila euro. Piace la formula dell' abbonamento, acquistato da 2000 spettatori (pari al 40% degli incassi totali), che prediligono la formula a scelta dove ciascuno costruisce il proprio cartellone. I teatri di riferimento per la prosa sono il Metastasio e il Fabbrichino con un incremento di 47 spettatori rispetto alla passata edizione, in crescita anche se con piccoli numeri (8 spettatori) Contemporanea festival e Met Ragazzi (+ 42 spettatori) in calo le presenze al Fabbrocone e al Magnolfi (-32 persone). Flessione pesante, invece per Met Jazz con - 173 presenze . Gli incassi seguono l'andamento delle presenze nei vari teatri: Metastasio e Fabbrichino nel 2018 hanno incrementato il botteghino di oltre 1.100 euro, bene anche Met Ragazzi con un + 201 euro. Calo di incassi al Fabbricone e al Magnolfi (-328 euro), a Festival Contemporanea (-33 euro) e al Met Jazz con una perdita di 820 euro.
"Abbiamo comunque chiuso serenamente il bilancio in pareggio – ha ricordato D'Ippolito – investendo non solo nel cartellone, ma anche nella sicurezza". Investimenti che arrivano anche dall' amministrazione comunale: "Il Metastasio – ha spiegato il sindaco Matteo Biffoni – è pezzo ineludibile su cui dobbiamo continuare ad investire, non solo economicamente. E' un punto di rifermento per i teatri nazionali e non solo che richiama spettatori anche da fuori provincia".
Intanto resta ferma la trattativa per il passaggio di proprietà del Fabbricone all'amministrazione comunale.
La stagione del teatro Metastasio è portata ad esempio anche dalla Regione Toscana: "Non solo eventi culturali di qualità – ha sottolineato l' assessore alla cultura Monica Barni - ma anche un progetto pensato per evidenziare valori importanti come la coesione e la condivisione".
Il programma e le modalità di abbonamento per la stagione 2019/20 sono consultabili sul sito del Metastasio che, per l'occasione, è stato completamente ridisegnato. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.06.2019 h 14:52

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.