12.08.2017 h 11:03 commenti

Maxi controllo dei carabinieri nelle zone 'calde' della città, tre arresti e oltre mezzo chilo di droga sequestrata

Venti i militari impegnati nella serata di ieri con l'aiuto del cane Batman che ha fiutato molti frammenti di stupefacente nascosti nei cespugli. Per il bar Martino, ritrovo di spacciatori, scatta la richiesta di chiusura per motivi di sicurezza
Maxi controllo dei carabinieri nelle zone 'calde' della città, tre arresti e oltre mezzo chilo di droga sequestrata
Tre arresti di cui due per spaccio, 60 persone controllate metà delle quali con precedenti penali per reati contro il patrimonio e droga, altre 14 segnalate in prefettura e una richiesta di chiusura per il Bar Martino in via Roma per motivi di sicurezza. È l'esito del maxi controllo messo in piedi ieri, 11 agosto, dai carabinieri di Prato nelle zone più difficili della città. Oltre 20 i militari che nel corso della serata hanno battuto palmo a palmo piazza San Domenico, via Magnolfi, Piazza Lippi e l'area dell’Ex Ippodromo in via Roma. Al loro fianco c'era il cane antidroga Batman del nucleo cinofilo di Firenze. Nel corso delle attività e'stato arrestato un ventenne di nazionalità albanese, pregiudicato e residente ad Agliana, per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e 14 persone sono state segnalate per uso personale di sostanze stupefacenti.

Complessivamente sono stati scoperti e sequestrati 564 grammi di hashish, 6 grammi di marijuana e due di cocaina. Di questi 65 grammi di hashish sono stati sequestrati a carico di ignoti poiché fiutati dal cane “Batman”, suddivisi in frammenti, nella vegetazione e nel terreno all’interno del parco dell’Ex Ippodromo, in Piazza Europa, Piazza Mercatale e davanti alla Stazione Centrale.

Alle ore 23 il controllo si è spostato al Bar Martino, spesso frequentato da spacciatori. Al loro arrivo i carabinieri hanno notato un soggetto che, spintonando gli altri avventori per uscire dal locale, si è dato ad una folle corsa uscendo dalla porta secondaria. Immediatamente intercettato da una pattuglia posizionata su via di Grignano proprio allo scopo di evitare che qualcuno riuscisse ad eludere il controllo, e'stato bloccato dopo alcune centinaia di metri di inseguimento nel corso dei quali l’uomo ha lasciato cadere due dei complessivi quattro panetti di hashish che aveva occultato in un sacchetto nella parte anteriore dei pantaloncini per oltre 480 grammi di droga. E'stato quindi arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri di Iolo, competenti sulla zona sud, presenteranno alla Questura una proposta di sospensione della licenza del pubblico esercizio ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S. Tra l'altro tale normativa è già stata applicata lo scorso febbraio al Bar Martino a seguito di una violenta lite avvenuta all'interno (LEGGI). 

Nel corso dei controlli e' stato anche tratto in arresto un italiano quarantenne, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio (furti in abitazione e su autovettura), che avendo violato più volte la misura cui era sottoposto è stato destinatario di un provvedimento di aggravamento. Ora è rinchiuso nel carcere di Prato.

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  12.08.2017 h 11:03

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.