14.11.2017 h 12:09 commenti

Maltempo, ancora disagi in alta Val di Bisenzio per la mancanza di elettricità

Durante la notte Enel ha attivato tre generatori a Montepiano, altri saranno posizionati in giornata. Allarme di Publiacqua per i contatori: "Proteggeteli dal gelo"
Maltempo, ancora disagi in alta Val di Bisenzio per la mancanza di elettricità
Situazione in via di miglioramento in alta Val di Bisenzio, dopo i tanti problemi provocati dalla nevicata di ieri 13 novembre, che ha fatto cadere molti alberi, appesantiti dalla neve (LEGGI). Particolarmente colpita Montepiano, rimasta a lungo senza elettricità. Durante la notte Enel ha attivato tre generatori in altrettante centraline Enel, questo ha consentito di restituire l'energia elettrica in diverse zone.  La situazione nel pomeriggio è notevolmente migliorata anche grazie a un ulteriore intervento dei tecnici Enel che sono riusciti temporaneamente a ripristinare la linea proveniente dall’Emilia Romagna. Si sta procedendo a garantire elettricità con generatori nella zona di Risubbiani (Mulinaccio, Balzonaccio e La Casetta) e Casa Cantoniera.
Le eventuali difficoltà vanno segnalate al numero verde Enel 80 35 00, oppure alla sala operativa di Protezione civile 0574 94 24 94. Enel infatti è in grado di monitorare tutte le utenze a media tensione ma non quelle a bassa tensione.
Gli operai di Enel, supportati dal Comune di Vernio e dalle associazioni di volontariato, hanno lavorato tutta la notte. “Un grazie davvero grande - dice il sindaco di Vernio Giovanni Morganti - a chi ha lavorato tutta la notte, senza curarsi di gelo e vento, per fronteggiare l’emergenza e restituire l’elettricità agli abitanti di Montepiano”. Il sindaco è rimasto accanto a operai, tecnici e volontari che non si sono risparmiati per collocare i generatori d’energia necessari a riattivare l’elettricità. “Tutti hanno dimostrato un impegno davvero generoso - dice - Ringrazio uno per uno gli operai di E-Distribuzione, ex Enel, che hanno montato i generatori, i volontari della Vab, della Croce Rossa e della Misericordia che sono intervenuti con sei squadre, operai e tecnici del Comune e dell’Unione dei Comuni, le imprese Scatizzi Spartaco e Morganti Emilio che hanno lavorato gratuitamente”.
Sulla linea elettrica il peso della neve e la caduta di alberature hanno provocato danni ingenti. “C’è un guasto importante sulla linea proveniente da sud, tra La Storaia e Montepiano - spiega Morganti - sono crollati due tralicci, interessando circa 150 metri di linea". 
In queste ore è in corso la spalatura di tutta la viabilità secondaria, resa difficile dalla quantità di neve e dai rami caduti sulle strade. Intanto stamani le scuole hanno riaperto regolarmente: il riscaldamento era in funzione e anche l’accesso è stato garantito.
Considerato il notevole abbassamento, soprattutto notturno, delle temperature di questi giorni, soprattutto nelle zone collinari e appenniniche, Publiacqua raccomanda a tutti gli utenti di provvedere a proteggere con scrupolo il proprio contatore dell’acqua con materiali isolanti o con stracci di lana, per evitarne la rottura a causa del gelo; ciò provocherebbe infatti la cessazione dell'erogazione di acqua per il tempo necessario alla sostituzione del contatore, i cui costi sarebbero tra l’altro a carico degli utenti stessi. Oltre a questo Publiacqua ricorda anche che un problema a parte è rappresentato dalle seconde case, inabitate nel periodo invernale, dove il ghiaccio può provocare la rottura di tubazioni e termosifoni. Anche in questo caso si raccomanda, oltre che proteggere il contatore, di tenere sotto controllo le tubazioni del proprio impianto interno adottando, al bisogno, qualche piccolo accorgimento come quello di mantenere un minimo flusso da un rubinetto per evitare il congelamento delle tubazioni esposte.
 
Edizioni locali collegate:  Val di Bisenzio

Data della notizia:  14.11.2017 h 12:09

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.