04.07.2020 h 16:45 commenti

Lutto nel mondo degli avvocati e dei musicisti, si è spento a 54 anni Stefano Notaro

Fino all'ultimo ha lottato contro la malattia. Stefano Notaro è morto ieri sera nella sua casa, a Prato. Trent'anni fa aveva fondato il gruppo musicale Altroquando di cui era voce e chitarra. Da poco aveva lasciato l'avvocatura per dedicarsi all'insegnamento a scuola
Lutto nel mondo degli avvocati e dei musicisti, si è spento a 54 anni Stefano Notaro
Ha combattuto per quasi due anni contro un brutto male che però non gli ha lasciato scampo. E' morto nella serata di ieri, venerdì 3 luglio, Stefano Notaro, avvocato e insegnante pratese di 54 anni. Figlio di uno dei volti storici dell'avvocatura pratese, il penalista Aldo Notaro, Stefano non esercitava più la professione dal 2016 quando aveva scelto di insegnare Diritto in una scuola privata. La sua grande passione è stata la musica: nel 1989 fondò il gruppo Altroquando di cui era voce e chitarra. Dopo la scoperta della malattia non ha mai smesso di dedicarsi allo studio, all'insegnamento e alla musica. Da poche settimane era tornato a casa dopo l'ennesimo periodo passato in ospedale, a Pisa. Numerosi i messaggi di cordoglio da parte degli amici e dei conoscenti dopo che si è diffusa la notizia della scomparsa. Sulla pagina Facebook di Altroquando si legge: “E' con enorme dolore che diamo questa terribile notizia: Il nostro amico e cantante Stefano Notaro ieri ci ha lasciato. Ha combattuto fino alla fine con coraggio e dignità, sperando fino all'ultimo di poter ancora fare concerti e creare musica, la sua passione. Altroquando chiedono a tutti coloro che ci hanno seguito, conosciuto in questi 20 anni, un pensiero, una preghiera, qualche nota suonata che accompagni il nostro amico Stefano nel suo viaggio”.



 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  04.07.2020 h 16:45

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.