07.07.2020 h 18:24 commenti

Lotta all'evasione di Imu e Tari, al via il controllo in cinquanta aziende montemurlesi

Nei tre sopralluoghi fatti fino ad ora sono stati notificati atti per 18mila euro. Il progetto, in collaborazione con Sori, nasce per recuperare almeno una parte dei 9 milioni di mancato incasso degli ultimi dieci anni
Lotta all'evasione di Imu e Tari, al via il controllo in cinquanta aziende montemurlesi
In dieci anni l’evasione di Tari e Imu a Montemurlo ha raggiunto i 9 milioni. L’80% del mancato incasso deriva dai tributi non pagati dalle aziende, e così l’amministrazione comunale ha iniziato una lotta all’evasione con una task force composta dalla Municipale e da funzionari della Sori, accompagnati da un mediatore culturale.
Il progetto Equità è iniziato il 19 febbraio, è stato bloccato dall’epidemia e ora è ripartito.” Nei primi giorni di controlli - sottolinea Alessandro Michelozzi, presidente di Sori - sono state verificate tre aziende, di cui due erano subentrate alle precedenti senza averlo dichiarato, abbiamo notificato e consegnato atti per circa 18mila euro e sono stati rateizzati importi per circa 5mila. Ora siamo in una fase sperimentale che controllerà da qui alla fine dell’anno 50 aziende. Al termine valuteremo se il modello potrà essere riproposto per altre attività di controllo”.
L’elenco delle imprese è stato compilato consultando le posizioni di debito negli archivi di So.ri che ha poi verificato se le attività risultino ancora formalmente aperte, accertando anche la posizione del titolare. Durante il controllo Sori. raccoglie anche una serie di informazioni, su base volontaria, relative ai dipendenti presenti al momento del sopralluogo. In particolare si verifica la posizione contrattuale e eventuali debiti maturati verso il Comune. I debitori possono pagare direttamente sul posto con carte di credito od utilizzare i normali canali di versamento(T-serve o bollettino postale) o effettuare richiesta di dilazione con pagamento della prima rata.
" E’ un dovere etico procedere al recupero delle tasse non versate e lo è a maggior ragione oggi che molte aziende sono in sofferenza e pagano pesantemente le conseguenze del blocco imposto dal Covid. - spiega il sindaco Simone Calamai - Si tratta di una questione di giustizia sociale e di rispetto verso quella stragrande maggioranza di imprenditori onesti, che versano regolarmente le imposte.  Recuperare il non riscosso significa trovare risorse che potranno essere utilizzate a favore di tutti gli imprenditori onesti per aiutarli a superare questa fase di difficoltà e allo stesso  attuare un puntuale controllo del territorio".
 Durante i sopralluoghi la Municipale effettua anche accertamenti sugli eventuali abusi edilizi, sulle verifiche ambientali e sulla tenuta dei registri dei rifiuti.
"Il progetto Equità rappresenta una forma di rispetto verso tutti quei cittadini onesti che rispettano le regole- continua l’assessore alla polizia municipale, Valentina Vespi – La presenza degli agenti durante i controlli è importante per garantire maggior sicurezza agli operatori che effettueranno le verifiche".


 
Edizioni locali collegate:  Montemurlo

Data della notizia:  07.07.2020 h 18:24

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.