16.04.2019 h 12:08 commenti

Le Ville medicee di Poggio e di Artimino in festa per far conoscere tutta la loro bellezza

Il 18 aprile per la prima volta il sito seriale Unesco si anima con tanti eventi in contemporanea.
Le Ville medicee di Poggio e di Artimino in festa per far conoscere tutta la loro bellezza
Eventi, concerti e visite guidate per scoprire le bellezze delle Ville Medicee di Poggio a Caiano e di Artimino. Giovedì 18 aprile le due residenze rinascimentali si animeranno per la prima volta in contemporanea, in occasione della “Giornata internazionale dei monumenti e dei siti Icomos”. La Regione Toscana celebra così il sito seriale Unesco Ville e Giardini Medicei, invitando la cittadinanza a partecipare alla ricca lista di appuntamenti organizzati per la giornata. Il tema scelto per il 2019 è “Paesaggi rurali”, in onore del modo in cui le ville della famiglia Medici hanno saputo plasmare il paesaggio extraurbano dell’Umanesimo e del Rinascimento.
Dando un’occhiata al programma, alla Villa di Poggio a Caiano sarà possibile visitare gli appartamenti monumentali (ingresso ogni ora, dalle 8.30 alle 17.30) e il Museo della natura morta (ingresso ogni ora dalle 9). Alle 17 una guida ambientale condurrà la passeggiata storico-naturalistica alla scoperta delle bellezze del parco, mentre alle 20.15 sarà il direttore del museo, Lorenzo Sbaraglio, ad accompagnare il pubblico prima nella Villa e poi nel Museo in una visita esclusiva per un massimo di 45 persone. La giornata si chiude in musica alle 21, con la performance jazz di “The Edward Project” e “The Unknown Duke”. Per la visita delle 20.15 e il concerto è richiesta la prenotazione obbligatoria alla mail enrica.buccioni@regione.toscana.it
La Villa Medicea di Artimino, anche conosciuta come “La Ferdinanda” o “Villa dei Cento Camini”, sarà invece visitabile in due turni, uno alle 17 e l’altro alle 18. Anche qui i posti sono limitati, per cui è obbligatorio prenotare alla mail info@artimino.com
“La giornata del 18 aprile rientra in un progetto più ampio di valorizzazione e promozione di questo grande patrimonio Unesco che vede la Regione Toscana in prima fila” spiega la vice presidente della Regione, Monica Barni. 
Stefano Ciuoffo, assessore regionale alle Attività Produttive e al Turismo, afferma invece: “Le dodici ville e i due giardini inseriti nella lista sono situati in luoghi inaspettati, nascosti e sorprendenti e custodiscono l’essenza di un territorio e di una famiglia che hanno fatto la storia della Toscana”. 
Dalla volontà di comunicare e valorizzare questi luoghi è nato il progetto del sito villegiardinimedicei.it, grazie al quale turisti e appassionati possono approfondire la conoscenza delle residenze ma anche gli itinerari e le iniziative ad esse collegate.  
 
Edizioni locali collegate:  Prato Comuni Medicei

Data della notizia:  16.04.2019 h 12:08

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.