09.10.2017 h 14:06 commenti

Lavori in corso all'ex Valore, ma sono gli occupanti abusivi che si preparano all'inverno

In corso la realizzazione di stanzette per proteggersi dal freddo e dal vento come testimoniano le foto inviate da un lettore.
Lavori in corso all'ex Valore, ma sono gli occupanti abusivi che si preparano all'inverno
Qualcosa si muove all'interno dell'ex cantiere Valore di via Filzi, rifugio di sbandati, tossici e senzatetto. Colpi di martello, bulloni, travi di legno. Da giorni non si fa e non si sente altro attorno a questo scheletro di cemento. Ma non è ne una repentina ripresa dei lavori ne la blindatura dell'area annunciata un mese fa dopo il sopralluogo del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza con i curatori fallimentari (LEGGI). Proprio questi ultimi confermano a Notizie di Prato di essere ancora alla fase dei preventivi relativi all'intervento. 
Come documentano le foto che ci ha inviato un lettore, gli "operai" a lavoro non sono che gli occupanti dell'ex cantiere. L'inverno si avvicina e chi dorme all'interno di questo rudere ancora circondato dai ponteggi, ha pensato bene di sfruttare il materiale edile presente per realizzare delle pareti per proteggersi dal freddo e dal vento. Una quindicina le persone interessate. Tra loro ci sono anche i richiedenti asilo buttati fuori dalle strutture di accoglienza per non aver rispettato le regole, come documentato da un nostro servizio (LEGGI).

Il lettore le definisce baracche, una ben visibile dalle foto è al primo piano dello scheletro di cemento. "In tutto il weekend un gran rumore di colpi di martello hanno fatto capire ai passanti che c’è un grande movimento all’interno del cantiere e non solo di spaccio, ma anche di costruzione. - racconta il cittadino - Evidentemente il cambiamento climatico ha fatto mettere in moto la costruzione di baracche all’interno della struttura, per ripararsi dal freddo, e se prima era occupata solo una parte dell’area, adesso un piano è quasi completamente occupato, tant’è che una baracca è oggi in costruzione al primo piano della struttura che si affaccia proprio sulla via Filzi. Domani mattina - conclude il lettore - proprio su questa strada ci saranno i lavori di asfaltatura delle strisce del parcheggio ed io mi domando “Passeranno i vigili a far portare via solo le auto in sosta, o si affacceranno anche a dare un’occhiata ai nuovi condomini?”.

A questo punto lo sgombero dell'area, propedeutico al futuro intervento di chiusura degli accessi, sarà ancora più complicato per le forze dell'ordine. 
E.B.

 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  09.10.2017 h 14:06

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.