13.05.2019 h 12:01 commenti

La storia d'amore tra il segretario del Pd e l'attivista Cinque Stelle approda sui canali nazionali

Geppi Cucciari ha intervistato la "strana" coppia della politica pratese nella puntata di sabato sera di "Rai Pipol" su Rai Tre
La storia d'amore tra il segretario del Pd e l'attivista Cinque Stelle approda sui canali nazionali
La "strana" coppia della politica pratese approda sui canali televisivi nazionali. Sabato sera, 11 maggio, il segretario provinciale del Pd, Gabriele Bosi, e l'attivista Cinque Stelle, Chiara Bartalini hanno partecipato alla esilarante trasmissione di Rai Tre, Rai Pipol, condotta da Geppi Cucciari. Il tema della puntata, "Accoppiati", casca a pennello su questa bella storia d'amore che tanta curiosità ha suscitato in città e che è riuscita a fare delle diverse idee politiche un arricchimento tanto da suggellare l'unione con le nozze, celebrate lo scorso settembre dal sindaco Biffoni. Cucciari ha paragonato i due a Romeo e Giulietta: "Chissà cosa avrebbe creato Shakespeare se avesse assistito all'amore tra un'attivista Cinque Stelle e il suo acerrimo nemico". Bartalini definisce Bosi intelligente e buono, Cucciari aggiunge "nonostante sia del Pd" e a lei chiede: "Hai interpellato la piattaforma Rousseau per decidere se sposarlo o meno?".
Segue una serie di simpatici aneddoti sulla nascita dell'unione bipartisan: lei "non ha resistito al fascino bolscevico che emanava Gabriele", lui, nonostante fosse di fronte di fronte all'intero Consiglio comunale, ha attraversato il salone consiliare per offrirle un caffè e "da allora - aggiunge lei - si è scatenato l'inferno".
C'è chi avrebbe addirittura cronometrato il tempo passato davanti a quel caffè. Forse un buontempone o semplicemente qualcuno che si prende troppo sul serio vedendo in quel rapporto seri rischi per la riservatezza dei rispettivi partiti. 
Chi ha scommesso sulla fine del rapporto per incompatibilità politiche ha perso. 
I due procedono a gonfie vele ed è proprio sulla politica che non riescono a litigare: "Nessuno dei due pretende di aver ragione. E' utile conoscere un punto di vista diverso dal tuo" ha chiosato Bosi al termine dell'intervista. La guerra, soprattutto ultimamente, sembra più una prerogativa dell'esecutivo giallo-verde. 
E.B.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  13.05.2019 h 12:01

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.