11.08.2017 h 10:10 commenti

"La sicurezza non va in ferie", stretto controllo del territorio anche a Ferragosto

Anche in questo periodo ci saranno poliziotti in bici e a cavallo, i Falchi della squadra mobile e il supporto del reparto di prevenzione crimine di Firenze. Presentato il nuovo capo della Divisione Anticrimine
"La sicurezza non va in ferie", stretto controllo del territorio anche a Ferragosto
"La sicurezza non va in ferie". E' il messaggio scelto dal questore di Prato, Paolo Rossi, per presentare i servizi di prevenzione e controllo per la settimana di Ferragosto. Il periodo è propizio soprattutto per furti in appartamenti vuoti e truffe agli anziani lasciati soli in una città semideserta, ma la questura assicura che la presenza delle forze dell'ordine resterà inalterata in stretta collaborazione con i carabinieri e la polizia municipale. Ogni giorno sarà presente la pattuglia in bici per controllare le zone più difficili da raggiungere con l'auto come ad esempio la pista ciclabile; in due giornate potremo rivedere la polizia a cavallo al parco dell'ex Ippodromo diventata una frequentatissima piazza di spaccio, e continueranno il loro lavoro "i Falchi" della squadra mobile, gli equipaggi in borghese a bordo di una moto;  in più, tre volte a settimana i normali servizi di controllo ordinario del territorio saranno supportati dal reparto di prevenzione crimine di Firenze che perlustreranno anche le zone più periferiche della città. Rispondono all'appello anche la Polfer e la Stradale, ciascuno per il proprio ambito di competenza.
"Facciamo uno sforzo massimo - afferma il questore Rossi - nella convinzione che tutto parte dal controllo del territorio. Sono servizi molto apprezzati dai cittadini ed è giusto che si sentano rassicurati anche in questo particolare periodo dell'anno". 
Con l'occasione è stato presentato il nuovo dirigente della divisione Anticrimine, Carmine Ingrosso, 53 anni, originario di Brindisi, proveniente dalla questura di Novara dove dirigeva lo stesso settore, in polizia dal 1984 con alle spalle un ricchissimo curriculum operativo: "Accetto questo incarico con grande entusiasmo - spiega il primo dirigente - perchè lo considero un'importante occasione di crescita professionale per le particolarissime caratteristiche socio economiche della città". 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.08.2017 h 10:10

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.