08.10.2021 h 10:11 commenti

La Querce in festa per il primo secolo di vita del circolo I Risorti

Nato il 9 ottobre 1921 come cooperativa sociale e poi diventato Casa del popolo, da cento anni è stato il principale luogo di aggregazione e socializzazione di tutta la frazione
La Querce in festa per il primo secolo di vita del circolo I Risorti
Cento candeline per il circolo I Risorti della Querce, inaugurato il 9 ottobre del 1921 prima come cooperativa sociale e poi diventato casa del popolo e quindi luogo di aggregazione e socializzazione, ma anche  di dibattito politico. La prima pietra è stata posata nel 1919 e, in due anni, i volontari hanno completato l’opera dove è stata aperta anche la prima sezione del Partito comunista 
I festeggiamenti, più volte rimandati a causa delle chiusure imposte dalla pandemia, inizieranno oggi venerdì 8 ottobre alle ore 18 con l’inaugurazione della mostra “Attraverso le foto la storia della Casa del Popolo e del Paese”. Nello spirito di condivisione, tipico dei circoli Arci, alle 20 è in programma una cena nel segno dell’amicizia fra i popoli a cui parteciperà anche  il sindaco di Wangen im Allgau, città tedesca con cui il Comune di Prato è gemellato. Un gemellaggio a cui il Circolo ha dato negli anni un grande impulso, organizzando incontri e scambi, dai quali è nata una solida amicizia. 
Il programma proseguirà sabato 9 ottobre, con la presentazione (alle ore 17.30) di un libro dedicato ai primi cento anni del Circolo, alle vicende e agli aneddoti del paese de La Querce, partendo dai soprannomi degli abitanti. “Dopo mesi bui per la socializzazione e le attività  ricreative – ha sottolineato Enrico Cavaciocchi presidente provinciale dell’ Arci – riprendiamo ad incontrarci per festeggiare un traguardo importante. Sarà  anche l’occasione per la lanciare  la raccolta di foto per creare un archivio fotografico locale”. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  08.10.2021 h 10:11

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.