13.03.2018 h 16:33 commenti

La Provincia torna ad assumere, sono 8 i nuovi posti di lavoro

Lo ha annunciato il presidente Matteo Biffoni presentando il bilancio 2018/2020. Si cercano soprattutto tecnici e amministrativi di supporto all'area tecnica
La Provincia torna ad assumere, sono 8 i nuovi posti di lavoro
La Provincia assumerà 8 persone a tempo indeterminato tra tecnici e amministrativi a supporto dell'area tecnica. Lo ha annunciato stamani, 13 marzo, il presidente della Provincia Matteo Biffoni presentando il bilancio di previsione 2018/2020. "Non c'è più il blocco delle assunzioni e i conti ci permettono di farlo. - ha dichiarato Biffoni - Impossibile pensare di continuare a occuparsi della manutenzione delle strade e delle scuole superiori con due tecnici soli". 
Per gli 8 contratti stabili si ricorrerà alla procedura di mobilità volontaria e se andrà deserta o comunque non coprirà tutti e 8 i posti, si passerà al concorso vero e proprio che eventualmente dovrebbe tenersi entro le fine dell'anno. Mancano ingegneri, architetti e geometri, ma anche amministrativi di supporto. Saranno fatte anche due assunzioni a tempo determinato per sostituire due maternità, una in area tecnica e l'altra in area amministrativa. Dopo il dimagrimento forzato a cui è stata sottoposta nell'ottica di abolizione pre referendum, la Provincia si ritrova con un organico di appena 55 persone e molte funzioni da svolgere a cominciare dalla manutenzione delle scuole superiori. Da qui la decisione di rimpinguare la pianta organica dato che i conti lo permettono. La spesa totale è di quasi 247mila euro. 
Il bilancio 2018 porta in dote anche un'altra buona notizia. Al polo scolastico di San Paolo sarà realizzata un palazzetto dello sport con una nuova palestra al servizio delle attività didattiche ma non solo. Ad esempio sarà la soluzione ideale per la società Etruria nel caso non venga sciolto il nodo della sistemazione della storica palestra (il Comune ha chiesto la cessione al Demanio a cui è stata data dal Coni). Il palazzetto dello sport in via Galcianese sarà realizzato con un finanziamento ministeriale di 2 milioni di euro a cui dovrà essere aggiunto il cofinanziamento del Comune di un 1,2 milioni di euro. I lavori devono iniziare necessariamente entro gennaio 2019, pena la perdita del finanziamento.
Sempre sul fronte degli investimenti scolastici saranno impegnati 100mila euro per la sistemazione del Marconcino dove dovrebbe essere sistemata una parte del liceo Brunelleschi. 120mila euro di compartecipazione (il resto sono fondi della scuola stessa) andranno al Buzzi per il primo lotto del progetto di ampliamento da quasi 2 milioni di euro che sarà presentato a breve. Le prime nuove aule dovrebbero essere pronte per l'inizio del 2019. 
Per la manutenzione delle strade provinciali l'investimento sfiora i 550mila euro. La parte del leone, come sempre, la fa la sr325. 
 
 

Data della notizia:  13.03.2018 h 16:33

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.