21.12.2018 h 14:00 commenti

La Fondazione stringe i cordoni della borsa: nel 2019 meno contributi alla città

Nel 2018 sono stati erogati un milione e duecento mila euro per progetti e attività cittadine, ma l'andamento negativo dei rendimenti potrebbe incidere sulle scelte per il prossimo anno. Il presidente Bini: "La volontà è comunque quella di continuare a stare vicini agli enti, ma l'andamento dei rendimenti resta negativo"
La Fondazione stringe i cordoni della borsa: nel 2019 meno contributi alla città
L’andamento negativo dei rendimenti potrebbe incidere sull’attività della Fondazione Cassa di Risparmio. “Per il 2018 – ha spiegato il presidente Franco Bini – siamo riusciti a far ripartire l’attività dopo un anno di sofferenze, ma le prospettive sono cambiate: i nostri contributi sono legati ai rendimenti e quindi siamo già stati costretti ad attingere al nostro tesoretto. Il consiglio comunque vuole continuare a sostenere gli enti cittadini”. Per il 2018 sono stati erogati comunque contributi per un milione e duecento mila euro, ma ora è tempo di stingere i cordoni della borsa: “Il prossimo anno – continua Bini – chiederemo alla Consulta delle Fondazione Cassa di Risparmio di sostenere, ad esempio, le borse di studio destinate al borgo la Rondine”. Probabilmente non sarà la sola "rinuncia" che  la Fondazione dovrà fare, intanto per il 2019 punta ad aumentare il numero dei soci e a modificare lo statuto per renderlo più agevole.
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  21.12.2018 h 14:00

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 
 

Digitare almeno 3 caratteri.