11.01.2017 h 14:55 commenti

La lotta ai tumori comincia a tavola: dieta mediterranea insegnata ai ragazzi del Gramsci Keynes

L'iniziativa della Lilt in collaborazione con il club del Fornello di Rivalta e la collaborazione di Conad e l’associazione Eventi in Cucina. La prima lezione si terrà il 12 gennaio, l’ultima il 9 febbraio con una cena benefica preparata dai ragazzi
La lotta ai tumori comincia a tavola: dieta mediterranea insegnata ai ragazzi del Gramsci Keynes
Un corso dedicato agli alunni del Gramsci Keynes per conoscere la dieta mediterranea nell’ottica della prevenzione dei tumori. L’iniziativa nasce dalla collaborazione fra la Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i tumori, il club del Fornello di Rivalta e l’istituto superiore Gramsci Keynes con la collaborazione di Conad e l’associazione Eventi in Cucina.
La prima lezione si terrà il 12 gennaio, l’ultima il 9 febbraio con una cena benefica preparata dai ragazzi.
“Seguendo l’eredità di Veronesi – spiega Roberto Benelli presidente della Lilt – sappiamo che l’alimentazione incide sulla prevenzione del tumore, come del resto il non fumare. Con questo corso vogliamo sensibilizzare non solo i ragazzi ma anche le loro famiglie”.
Le sette lezioni affronteranno temi e ricette diverse. “La dieta mediterranea – spiega Marzia Tempestini delegata di Prato Club Fornello di Ripalta – è composta da carboidrati, proteine ma anche dolci. A ciascuno di questi temi dedicheremo una lezione, insegneremo ai ragazzi anche a riutilizzare il pane attraverso ricette gustose e facili”. Il Gramsci Keynes non è la prima volta che collabora con la Lilt. “Insieme all’associazione – ha spiegato la dirigente Maria Grazia Tempesti – abbiamo organizzato i corsi di alternanza scuola lavoro, questa volta invece iniziamo un percorso formativo di genere diverso. Ringrazio gli insegnanti che hanno dato la loro disponibilità a seguire i ragazzi”.
Le lezioni si terranno nella sede dell’associazione Eventi e Cucina che mette a disposizione la cucina, mentre gli ingredienti saranno forniti dalla Conad.
La Lilt a Prato conta 7000 soci, erano 4600 nel 2011, mentre le prestazioni erogate sono oltre 13 mila, 10 mila quelle del 2011. Il 50% delle prestazioni riguardano la dermatologia, la ginecologia occupa il 7%, la dietologia il 4%e le ecografie il 32%. 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  11.01.2017 h 14:55

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.