07.11.2019 h 17:21 commenti

La città di Prato premiata come Green City a Ecomondo

Il riconoscimento assegnato per l'approvazione del nuovo Piano Operativo che mette i temi ambientali al centro. Sempre alla fiera di Rimini presentato il protocollo firmato anche da Estra per lo sviluppo dell'economia circolare
La città di Prato premiata come Green City a Ecomondo
La città di Prato grazie all’approvazione del nuovo piano operativo, è stata premiata come "Green City" all’XI edizione del Premio per lo sviluppo sostenibile in collaborazione con Ecomondo, la più importante manifestazione mondiale legata alla sostenibilità. 
"È un importante riconoscimento per la città di Prato, - afferma l'assessore all'Urbanistica Valerio Barberis - che sempre di più sta emergendo nel panorama nazionale delle città green per le sue scelte in materia ambientale. Il Piano Operativo si dimostra uno strumento di pianificazione innovativo, che mette i temi ambientali al centro e che sta ottenendo riconoscimenti sempre più importanti, come questo di Green City". 
Al Premio per le green city hanno partecipato le città che hanno almeno realizzato o avviato la realizzazione di un intervento di elevata qualità ambientale, di utilizzo le risorse in modo efficiente e circolare o di contrasto al cambiamento climatico. Il riconoscimento è andato alle dieci migliori realtà selezionate, tra cui oltre a Prato ci sono Milano, Parma, Pordenone, Chieti, Cosenza, Rimini e Palermo.
Sempre a Ecomondo è stato presentato l'accordo per la promozione della ricerca, innovazione e sviluppo nel campo dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale sottoscritto da Estra, Sei Toscana, Acea Ambiente e altre undici tra imprese ed enti. Il contratto di rete di durata quinquennale prevede tra le principali finalità, la realizzazione di attività volte al miglioramento di performance tecniche ed economiche in materia di economia circolare; il rafforzamento della capacità innovativa e produttiva a costi inferiori grazie al sistema delle economie di scala; il potenziamento di know-how e formazione professionale in materia.
“L’accordo, raggiunto con realtà di primo piano presenti sul territorio, conferma l’impegno del nostro Gruppo a favore dell’economia circolare, intesa quale leva fondamentale di crescita e volano di sviluppo per le comunità per cui operiamo" ha dichiarato Paolo Abati, direttore generale di Estra.
 
 
Edizioni locali collegate:  Prato

Data della notizia:  07.11.2019 h 17:21

 
  • Share
  •  
 
 
 
comments powered by Disqus
 

Digitare almeno 3 caratteri.